Attualità Mestre Centro

La mostra su Banksy chiude con 25mila visitatori

Giù il sipario con buoni risultati sull'esposizione ospitata all'M9 di Mestre, in tre mesi di apertura

Si è conclusa con numeri in crescita rispetto alle precedenti esposizioni la mostra su Banksy che per poco più di tre mesi ha trovato ospitalità all'interno del museo M9 di Mestre.

Clicca qui per iscriverti al canale WhatsApp di VeneziaToday

Il bilancio finale parla di un'esposizione che ha riscosso partecipazione dal primo all’ultimo giorno, con una maggior concentrazione, in particolar modo, nei fine settimana. Sono stati oltre 25mila i visitatori totali, ai quali si aggiungono mille presenze alle iniziative collaterali del programma "Banksy Off", quali incontri, convegni con esperti e visite guidate in bicicletta da Mestre a Venezia.

Senso ampio della mostra è stato quello di riunire la comunità attorno alla street art, le sue innumerevoli declinazioni, i suoi messaggi e le sue contraddizioni, partendo dal suo artista più noto e dalle sue opere, in primis i tre muri originali, di impatto immediato e dallo stile satirico e di denuncia. Tra le iniziative parallele c'è stata la rassegna "Dialoghi urbani", esposizione che ha visto i suoi protagonisti, assieme ad altri artisti del territorio e non solo, esibirsi in una serie di live painting sui muri esterni di M9.

Per la direttrice di M9, Serena Bertolucci, quella su Banksy è stata qualcosa più di una mostra, «un’esperienza a tutto tondo che potesse andare oltre al museo, uscire dai suoi spazi e prendere nuove e inaspettate forme grazie all’entusiasmo che un linguaggio ancora poco conosciuto come quello della street art può generare». Commentando il successo dell'esposizione, Pietro Folena, presidente di MetaMorfosi - che ha prodotto e organizzato la mostra - ha sottolineato l'importanza di aver «coinvolto giovani, famiglie, artisti, attorno a tre muri dipinti da Banksy e a una mostra di grande rigore scientifico, accessibile e comprensibile a tutti, popolare».

Ha espresso soddisfazione anche il neo presidente della Fondazione di Venezia, Vincenzo Marinese: «Esprimo grande soddisfazione per i risultati di questa mostra, che si riflettono non solo nei numeri ma anche nelle risposte della città e delle sue diverse parti sociali - ha spiegato -. M9 è un patrimonio prezioso per questo territorio, pensato come attivatore civico, culturale ed economico di un sistema ampio e complesso. L’entusiasmo e la partecipazione che abbiamo riscontrato con Banksy. Painting Walls ci dice che siamo sulla strada giusta».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mostra su Banksy chiude con 25mila visitatori
VeneziaToday è in caricamento