menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lily-Rose Depp (foto Massimo Tommasini)

Lily-Rose Depp (foto Massimo Tommasini)

Timothée Chalamet e Lily-Rose Depp al Lido. Luca Marinelli in concorso con Martin Eden

Presentano The King, fuori concorso. In competizione c'è anche il film d'animazione Ji yuan tai qi hao (No. 7 Cherry Lane)

Film d'animazione, Ji yuan tai qi hao è una delle due pellicole orientali (cinesi entrambi) in gara alla Mostra del Cinema 2019. Narra la storia di Ziming, uno studente dell’Università di Hong Kong combattuto tra i sentimenti che nutre per la signora Yu, una madre in autoesilio da Taiwan negli anni del Terrore Bianco, e la sua bellissima figlia Meiling. Ziming le porta a vedere diversi film e, attraverso i momenti magici catturati sul grande schermo, si fanno strada passioni proibite. L’arco temporale coincide con gli eventi turbolenti vissuti a Hong Kong nel 1967.

L'altro in concorso di oggi, 2 settembre, è Martin Eden di Pietro Marcello, con Luca Marinelli, Jessica Crossy e Mario Cecchi. È il secondo film italiano in gara e porta sullo schermo il classico romanzo di Jack London, spostato da San Francisco alla Napoli di oggi. Dopo aver salvato da un pestaggio Arturo, giovane rampollo della borghesia industriale, il marinaio Martin Eden viene ricevuto nella casa della famiglia del ragazzo. Qui conosce Elena, la bella sorella di Arturo, di cui si innamora al primo sguardo. La donna diventa anche il simbolo dello status sociale cui Martin aspira a elevarsi: Martin insegue il sogno di diventare scrittore e – influenzato dal vecchio intellettuale Russ Brissenden – si avvicina ai circoli socialisti, entrando per questo in conflitto con Elena e il suo mondo borghese.

Occhi puntati anche su Timothée Chalamet (lanciato da Guadagnino in Call me by your name) e Lily-Rose Depp. Oggi presentano The King, fuori concorso: principe ribelle e riluttante erede al trono d’Inghilterra, Hal ha voltato le spalle alla vita di corte e vive tra il popolo. Ma quando il tirannico padre muore, Hal è incoronato re con il nome di Enrico V e si trova costretto ad abbracciare la vita alla quale aveva cercato di sfuggire fino ad allora.

Da segnalare anche Mio fratello rincorre i dinosauri di Stefano Cipani, con Alessandro Gassmann, Isabella Ragonese (Giornate degli autori), tratto dal celebre romanzo di Giacomo Mazzariol.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ulss 3, la metà degli over 50 ha già aderito alla vaccinazione

  • Meteo

    Piogge in arrivo nel Veneziano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento