Al via la Mostra del Cinema più strana di sempre

La speranza è che l'edizione 77 non sia ricordata solo per le mascherine e il necessario distanziamento sociale. Film di apertura Lacci, con Luigi Lo Cascio e Alba Rohrwacher

Foto di Marco Contessa

Scordatevi le calche attorno al red carpet per strappare una foto o un autografo ai divi di Hollywood: il tappeto rosso sarà off-limits, protetto da barriere tanto antiestetiche quanto necessarie; gli attori, invece, quelli sì, ci saranno, quasi tutti italiani. Si apre domani una edizione della Mostra del Cinema, la numero 77, anomala, sempre confermata nei mesi passati, anche quando gli altri grandi festival internazionali hanno dovuto per forza di cose cedere il passo.

In un periodo in cui bisogna convivere con il virus, in cui ricominceranno le scuole dopo molti mesi, e a fronte della necessità del cinema di rialzarsi, era stato lo stesso direttore della kermesse, Alberto Barbera, ad interrogarsi se la scelta di confermare l'appuntamento di fine estate del Lido di Venezia sia stata la scelta giusta. «Si poteva non fare la Mostra? - ha scritto sul suo profilo Instagram - Sì. Si doveva evitare di farla? Forse sì...Per noi, la risposta giusta è: non si poteva non farla». Tanti interrogativi, per una risposta piuttosto chiara. Condivisibile, come no.

La certezza, quindi, è che domani, mercoledì 2 settembre, prende il via la 77° Mostra del Cinema di Venezia, tra misure di sicurezza necessarie e lo spauracchio coronavirus. La cena di apertura si terrà nei saloni dell'Hotel Excelsior con giurie e poche personalità, tra cui gli 8 direttori di festival, compreso Thierry Frémaux di Cannes.

Chi è atteso al Lido

Le star internazionali ci saranno, ma faranno parte della giuria. La più diva è Cate Blanchett, presidente della giuria che sceglierà il vincitore della categoria principale, Venezia 77. Al suo fianco ci saranno la francese Ludivine Saigner e Matt Dillon (entrato nel gruppo da pochi giorni). Come detto, poi, la scena sarà tutta (o quasi) delle star italiane. Ci sarà di sicuro la madrina Anna Foglietta; ci dovrebbero essere Luigi Lo Cascio e Alba Rohrwacher, protagonisti dell'adattamento cinematografico di Lacci di Domenico Starnone, film di apertura della kermesse. Tra gli attesi, nei prossimi giorni, ci sono anche Renzo Rossellini per The Rossellinis e Pedro Almodóvar per The Human Voice, interpretato da Tilda Swinton, che riceverà il Leone d'Oro alla Carriera. Dovrebbe esserci anche Pierfrancesco Favino, protagonista di Padrenostro di Claudio Noce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non ci sarà Greta

In ambito extra-cinematografico, era circolata la voce della presenza al Lido di Greta Thunberg per la presentazione del documentario Greta diretto da Nathan Grossman. Dopo l'anno sabbatico, però, è tornata a scuola e la sua presenza a Venezia è, al momento, molto improbabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ragazzo di 25 anni si è sparato e ucciso in una palestra di Marghera

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Il Mose evita l'acqua alta a Venezia. Venerdì previsti altri 130 centimetri

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

  • Coronavirus, il bollettino di oggi: dati del contagio in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento