Mercoledì, 19 Maggio 2021
77. Mostra del Cinema

La Mostra del Cinema: quattro italiani in concorso, film da 50 paesi del mondo

L'hanno presentata stamattina Barbera e Cicutto. «Il cuore della Mostra è salvo, siamo orgogliosi di ciò che abbiamo fatto»

Sessanta film, partecipazioni da tutto il mondo, proiezioni nelle sale con garanzia del rispetto delle norme anti Covid. Nell'anno della pandemia la 77. Mostra del Cinema di Venezia (2-12 settembre 2020) sarà sì in scala ridotta, ma non troppo: «Il numero di film ufficialmente invitati è di poco inferiore rispetto agli altri anni e il "cuore" della mostra è salvo», ha detto il direttore Alberto Barbera, presentando stamattina il festival assieme al presidente della Biennale Roberto Cicutto. «Abbiamo mantenuto il concorso Venezia 77 e quello di Orizzonti - ha proseguito - oltre ad un'ampia selezione di film fuori concorso e due di Biennale College. Arriviamo a un totale di 62 film più 15 cortometraggi, che saranno proiettati nelle sale del Lido, a Venezia e Mestre, incluse le arene all'aperto del Lido e dei Giardini».

Concorsi

I film italiani in concorso sono quattro, «di grande qualità», secondo Barbera: «Un buon segno per il nostro cinema, che sta attraversando un periodo felice per la sua capacità di rinnovarsi». Sono Le sorelle Macaluso di Emma Dante, Miss Marx di Susanna Nicchiarelli, Padrenostro di Claudio Noce, prodotto e interpretato da Pierfrancesco Favino, Notturno di Gianfranco Rosi, sul conflitto in Siria. «Non sarà, comunque, un festival autarchico - dice Barbera - il programma è molto vario e composto da film che arrivano da tutto il mondo, comprese aree che ancora oggi sono a rischio virus».

Al concorso principale concorrono 18 film, mentre complessivamente il festival ospita pellicole provenienti da più di 50 paesi. Dal punto di vista della parità di genere, ha spiegato Barbera, «nel concorso principale di Venezia 77 ci sono 8 film (su 18) con regia femminile, un dato significativo». Tra i film in concorso spiccano Nomadland di Chloé Zhao e con Frances McDormand, Dear Comrades (Cari compagni) di Andrei Konchalovsky, Laila in Haifa di Amos Gitai.

Un festival diverso

«Siamo orgogliosi di ciò che abbiamo fatto. Io credo che sia un segnale di ripresa - ha commentato Cicutto - ma anche un patrimonio per tutti quelli che verranno dopo di noi. Sarà una sperimentazione sul campo, su come si può affrontare un evento così importante che, seppur ridotto nei numeri, conoscerà delle presenze significative. È stato fatto un tavolo per il protocollo anti-Covid: ci saranno dei varchi per l'accesso alla "zona rossa" in cui ci sarà il rilevamento della temperatura, non ci saranno biglietterie fisiche (l'acquisto sarà possibile solo online) e ci sarà il distanziamento previsto: nelle sale ci sarà sempre una sedia vuota tra due persone». E ancora, «ci saranno delle proiezioni in contemporanea in più sale. Per la prima volta abbiamo due arene all'aperto con una capienza che ci aiuta ad aumentare il numero degli spettatori: una vicino al patinodromo del Lido e una ai Giardini della Biennale, già in funzione».

Venezia 77, tutti i film in concorso

(in ordine alfabetico per regista)

IN BETWEEN DYING
di HILAL BAYDAROV
con Orkhan Iskandarli, Rana Asgarova, Maryam Naghiyeva, Murvat Abdulazizov, Kamran Huseynov, Samir Abbasov / Azerbaijan, USA / 88’

LE SORELLE MACALUSO
di EMMA DANTE
con Viola Pusateri, Eleonora De Luca, Simona Malato, Susanna Piraino, Serena Barone, Maria Rosaria Alati, Anita Pomario, Donatella Finocchiaro / Italia / 94’

THE WORLD TO COME
di MONA FASTVOLD
con Katherine Waterston, Vanessa Kirby, Christopher Abbott, Casey Affleck / USA / 98’

NUEVO ORDEN
di MICHEL FRANCO
con Naián González Norvind, Diego Boneta, Mónica Del Carmen, Fernando Cuautle, Darío Yazbek, Eligio Meléndez / Messico, Francia / 88’

AMANTS (LOVERS)
di NICOLE GARCIA
con Pierre Niney, Stacy Martin, Benoît Magimel / Francia / 102’

LAILA IN HAIFA
di AMOS GITAI
con Maria Zreik, Khawla Ibraheem, Bahira Ablassi, Naama Preis, Tsahi Halevi, Makram J. Khoury / Israele, Francia / 99’

DOROGIE TOVARISCHI (DEAR COMRADES)
di ANDREI KONCHALOVSKY
con Julia Vysotskaya, Vladislav Komarov, Andrei Gusev, Yulia Burova, Sergei Erlish / Russia / 116’

SPY NO TSUMA (WIFE OF A SPY)
di KIYOSHI KUROSAWA
con Yu Aoi, Issey Takahashi / Giappone / 116’

KHORSHID (SUN CHILDREN) 
di MAJID MAJIDI
con Ali Nasirian, Javad Ezzati, Tannaz Tabatabaie, Rouhollah Zamani, Seyed Mohammad Mehdi Mousavi Fard, Shamila Shirzad / Iran / 99’

PIECES OF A WOMAN
di KORNÉL MUNDRUCZÓ
con Vanessa Kirby, Shia LaBeouf, Ellen Burstyn, Jimmie Fails, Molly Parker, Sarah Snook, Iliza Shlesinger, Benny Safdie / Canada, Ungheria / 115’ 

MISS MARX
di SUSANNA NICCHIARELLI
con Romola Garai, Patrick Kennedy, John Gordon Sinclair, Felicity Montagu, Karina Fernandez, Oliver Chris, Philip Gröning / Italia, Belgio / 107’

PADRENOSTRO
di CLAUDIO NOCE
con Pierfrancesco Favino, Mattia Garaci, Barbara Ronchi, Francesco Gheghi, Francesco Colella, Antonio Gerardi / Italia / 120’

NOTTURNO
di GIANFRANCO ROSI
Italia, Francia, Germania / 100’

?NIEGU JU? NIGDY NIE B?DZIE (NEVER GONNA SNOW AGAIN)
di MA?GORZATA SZUMOWSKA, coregia: MICHA? ENGLERT
con Alec Utgoff, Maja Ostaszewska, Agata Kulesza, Weronika Rosati, Katarzyna Figura, Andrzej Chyra / Polonia, Germania / 113’

THE DISCIPLE
di CHAITANYA TAMHANE
con Aditya Modak, Arun Dravid, Sumitra Bhave, Kiran Yadnyopavit / India / 127’

UND MORGEN DIE GANZE WELT (AND TOMORROW THE ENTIRE WORLD)
di JULIA VON HEINZ
con Mala Emde, Noah Saavedra, Tonio Schneider, Luisa-Céline Gaffron, Andreas Lust / Germania, Francia / 101’

QUO VADIS, AIDA?
di JASMILA ZBANIC
con Jasna Ðuri?i?, Izudin Bajrovi?, Boris Ler, Dino Bajrovi?, Boris Isakovi? / Bosnia ed Erzegovina, Austria, Romania, Paesi Bassi, Germania, Polonia, Francia, Norvegia / 101’

NOMADLAND
di CHLOÉ ZHAO
con Frances McDormand, David Strathairn, Linda May, Swankie, Bob Wells / USA / 108’

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Mostra del Cinema: quattro italiani in concorso, film da 50 paesi del mondo

VeneziaToday è in caricamento