menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multe annullate dal giudice: in acque non comunali Ca' Farsetti non può incassare

Una dozzina di contravvenzioni contestate, probabilmente l'amministrazione ricorrerà contro la decisione

Barchini, taxi e mototopi multati dalle pattuglie della polizia municipale in acque non comunali, il giudice di pace annulla le contravvenzioni. A Venezia non tutte le acque sono di competenza comunale: alcune - la maggior parte, in realtà - fanno capo al Provveditorato ai lavori pubblici e le multe dovrebbero essere incassate da Palazzo dei Dieci Savi, non da Ca’ Farsetti. Eppure, da anni, l’amministrazione effettua controlli e riscuote le sanzioni.

Contestazioni

Ora, per una dozzina di multe, il giudice di pace ha sancito la non validità, proprio alla luce del fatto che i vigili non avrebbero l’autorità di gestire la pratica. Possono sì effettuare pattugliamenti acquei, ma in caso di violazioni devono trasmetterle al Provveditorato, come fanno polizia e carabinieri. L'amministrazione non sembra però voler fare dietro front ed è facile che le sentenze saranno tutte portate in appello, per dirimere la questione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento