Sabato, 19 Giugno 2021
Attualità

Tentano di organizzare una manifestazione a Jesolo, la questura nega il consenso

Il diniego da parte delle Istituzioni a seguito della richiesta inoltrata da Devis Bonaldo, presidente di "Ancora Italia" di Conegliano, Treviso, e promotore del gruppo "In piazza per la libertà"

Bonaldo, l'organizzatore della manifestazione

Hanno organizzato una manifestazione a Conegliano, Treviso, lo scorso 18 aprile portando in piazza mille persone che chiedevano "verità" in merito alla gestione sanitaria e politica del Covid da parte di governo e istituzioni. Una manifestazione di protesta contro le disposizioni definite dai manifestanti «liberticide», volute appunto dalla politica.

Il diniego

Oggi, il gruppo "In piazza per la libertà" si è visto negare il foro che doveva tenersi domenica 16 maggio anche a Jesolo, dopo un doppio diniego a Vittorio Veneto, ancora in provincia di Treviso, e a Pordenone. Un diniego, quello del Veneziano, arrivato, tra le altre motivazioni, a seguito della manifestazione coneglianese dove la questura ha sottolineato il mancato rispetto delle norme anti-Covid a partire dal fatto che molti non indossavano la mascherina. L'ennesimo no, basato sul precedente evento, non ha mancato di suscitare polemiche. Il portavoce e organizzatore della manifestazione, Devis Bonaldo, già presidente del circolo "Ancora Italia" di Conegliano, ha commentato: «E' uno schifo. Tutto questo porta a perdere la fiducia nelle Istituzioni che permettono l'avanzare di questa deriva autoritaria, rendendosi di fatto complici di quanto sta accadendo. Mi batterò in ogni sede autorizzata per cercare di porre fine a tutto questo». All'evento doveva partecipare anche il professor Ivano Spano, docente universitario, che conclude: «L'attuale situazione che stiamo vivendo vede tutto il popolo italiano nella consapevole necessità di cambiare integralmente l'attuale stato delle cose sia a livello nazionale che mondiale». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano di organizzare una manifestazione a Jesolo, la questura nega il consenso

VeneziaToday è in caricamento