Noale, la prima isola ecologica interrata: a breve inizierà a funzionare

Spariranno gradatamente 34 contenitori stradali per la differenziata. «Sarà più difficile avere abbandoni di rifiuti. I residenti continueranno a conferire utilizzando la chiave in dotazione»

Foto: isola ecologica interrata Noale

Completata a Noale la prima isola ecologica interrata, in via dei Novale, che dal 17 dicembre inizierà a funzionare. Questo intervento è importante per il decoro della città e permette di risolvere i problemi legati all’uso improprio dei cassonetti.

Contenitori

Composta da 10 contenitori interrati, di cui 5 da 5 metri cubi e 2 da 3, permetterà di coprire tutte le residenze di via dei Novale, via degli Ancillotti, via Bacchiglione, strada degli Ongari e permetterà di eliminare le attuali isole ecologiche che sono posizionate su strada o a ridosso di abitazioni o cigli stradali. «Nei centri storici - dichiara l’assessore all’Ambiente Alessandra Dini - sono molteplici le difficoltà di mantenimento delle isole ecologiche amplificate dai problemi di viabilità, dalla mancanza di spazi, dal carattere antiestetico e acustico inevitabilmente provocato dai mezzi di raccolta. La composizione sarà: 2 secco non riciclabile, 2 carta cartone, 4 multi materiale e 2 umido».

Composizione

L’isola interrata è composta da una struttura metallica che accoglie nel sottosuolo un compattatore scarrabile, un tetto di copertura pavimentato con lo stesso materiale dell'area circostante, un sistema di sollevamento in grado di trasferire verticalmente il compattatore a livello del piano stradale allo scopo di consentire l'incarramento e lo scarramento sul mezzo adibito al trasporto. I cittadini residenti continueranno a conferire utilizzando la chiave che hanno in dotazione. Resteranno in vigore gli attuali conferimenti del verde in attesa di analizzare l’esito di un progetto che Veritas sta già sperimentando in altri comuni che a breve verrà proposto anche a Noale. La seconda isola verrà posizionata in piazzale Bastia e permetterà di eliminare tutti i cassonetti esistenti e rendere più decorosa l’area che sarà riqualificata a breve».

Miglioramento del servizio

«L’isola ecologica interrata rappresenta certamente un miglioramento del servizio e della vivibilità nel territorio comunale di Noale dichiara il responsabile servizi ambientali Riviera del Brenta e Miranese della società Veritas, Stefano Varotto -. Spariranno infatti gradatamente 6 isole ecologiche, per un totale di 34 contenitori stradali per la raccolta differenziata». «È un modo, che già abbiamo sperimentato con un discreto successo in altre zone, per migliorare il servizio e la gestione dei rifiuti urbani», dichiara il direttore Veritas Renzo Favaretto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento