rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Attualità Mira

Apre a Mira la pasticceria Reale, con «un nuovo concetto di relax tra cocktail e "mignon"»

Alzerà le saracinesche da domenica mattina in viale Stazione Oriago 2, da un'idea dello chef Andrea Re e dell'esperto di cocktail Alessandro Compagno

Passione, ricerca, qualità. Ma anche sostenibilità e vivere la migliore esperienza possibile nel concedersi una pausa. Sono questi i presupposti che stanno alla base del progetto "Reale", il nuovo locale pasticceria di via Stazione Oriago 2 a Mira, che ha l'obiettivo di cambiare il concetto di luogo del ristoro, partendo proprio dalla cura del dettaglio che migliori l’esperienza del cliente.

La nuova pasticceria di Mira

Niente "classici" come il bignè o la fiamma, ma rivisitazioni della tradizione in chiave moderna, al fine di fornire un’opzione diversa. Il classico però non sarà abbandonato, visto che croissant, brioche o krapfen saranno punti fermi della pasticceria. Con una caratteristica imprescindibile: eccellenza di prodotto e processo partendo dalle materie prime, che nel laboratorio vengono trasformate in prodotto finito. L'apertura è prevista per domani, domenica 22 gennaio, a partire dalle 6.30. A guidare l’attività saranno lo chef Andrea Re e il barman Alessandro Compagno, che saranno al timone di un’azienda dove opereranno sin da subito una decina di dipendenti.

«Ci conosciamo da tempo e abbiamo avuto modo di collaborare a svariati eventi di successo ad alti livelli. - spiegano Re e Compagno - Il nostro obiettivo era quello di aprire un locale dove poter esprimere la nostra visione di locale all’avanguardia, una pasticceria “contemporanea”, che possa generare valore aggiunto partendo da elementi apparentemente semplici, ma che con la giusta elaborazione possono soddisfare anche i palati più raffinati in un contesto adeguato e di livello. Abbiamo scelto di partire da Mira perché crediamo nel nostro territorio d’origine, visto che veniamo da Oriago e Fiesso D’Artico».

Dietro di loro c’è una squadra di cinque investitori che, credendo nel progetto, ha scelto di sostenerne l’attività, incentivandola dal punto di vista prevalentemente amministrativo e restando “dietro le quinte”. Si tratta di professionisti del territorio che vogliono valorizzare la provincia veneziana dando vita a un nuovo modo di fare pasticceria che mira a posizionarsi nel medio periodo al top.

Lo chef, Andrea Re

Nativo di Oriago, il 38enne chef pasticcere è in grado di miscelare gli ingredienti con sapiente accuratezza, al punto da aver preso parte a catering di grandi eventi nazionali e internazionali (Festival di Sanremo, programmi televisivi), ma anche matrimoni “vip” (Hunziker-Trussardi, Chiabotto) che si sono tenuti sul suolo nazionale. Negli ultimi quindici anni ha operato all’interno di una delle prime pasticcerie d’Italia (tre torte Gambero rosso) collaborando fianco a fianco con il campione del mondo Luigi Biasetto.

Il barman, Alessandro Compagno

Ventiseienne di Fiesso D’Artico, si occuperà di gestire l’area “drink”, con particolare attenzione ai cocktail, innovando e offrendo spunti di selezione per assaporare proposte che sposano sia il tradizionale che la ricerca. Dopo aver collaborato con una serie di locali di prim’ordine (Tre chicchi Gambero Rosso), Compagno ha voluto proseguire la sua formazione frequentando corsi di eccellenza e specializzazione nel ramo cocktail (Bruno Vanzan). In Reale vuole stupire la clientela grazie alla sapiente miscela di sapori, ma anche grazie alle curiose offerte nella preparazione e presentazione di cocktail.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre a Mira la pasticceria Reale, con «un nuovo concetto di relax tra cocktail e "mignon"»

VeneziaToday è in caricamento