menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rendering di una delle rampe

Rendering di una delle rampe

Nuove rampe su cinque ponti tra riva degli Schiavoni e i Giardini

Sostituiranno quelle provvisorie che vengono impiegate attualmente. L'assessore Zaccariotto: «Spariscono delle barriere architettoniche e rendiamo Venezia più accessibile»

Cinque nuove rampe, continue e smontabili, saranno realizzate in corrispondenza di altrettanti ponti lungo il percorso riva degli Schiavoni - Giardini della Biennale, a Venezia: ponte del Vin, ponte de la Pietà, ponte del Sepolcro, ponte de la Ca’ di Dio, ponte de l’Arsenale, oltre al miglioramento delle piccole rampe esistenti sui gradini del ponte della Paglia. Si tratta di elementi sovrapposti ai gradini, in sostituzione a quelli provvisori impiegati fino a oggi e di miglior impatto visivo.

Per l'assessore ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, «intervenire in un contesto storico per garantire l’accessibilità significa assicurarne la fruizione da parte di un’utenza più ampia, salvaguardando al contempo la permanenza dei caratteri storici, ambientali, culturali». L'intervento vale 1,1 milioni di euro ed è stato concordato con la soprintendenza: per le strutture sarà impiegato acciaio Inox, mentre per le parti calpestabili si utilizzeranno delle piastre sagomate in microcemento per il ponte della Paglia e dei pannelli grigliati in vetroresina per gli altri. Queste ultime avranno un piano di calpestio di 2 metri, così da permettere il passaggio di tutti, contemporaneamente, nei due sensi di marcia, comprese le persone con disabilità o con passeggini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento