Installati otto nuovi velobox, ai vigili anche due telelaser

I nuovi dispositivi sono stati posizionati a Mira. Controlli nelle strade del paese

Dopo l'approvazione a fine anno da parte del consiglio comunale dell'acquisto di nuove dotazioni per la polizia locale è terminata, in questi giorni, l'installazione di otto nuovi velobox posizionati in Via Risorgimento, Via Venezia  ad  Oriago, Via Nazionale a Mira, Via Giovanni XXIII, Via Foscara,  Via Giare, Via Malcanton e Via Malpaga, tutti luoghi dove i residenti, anche con importanti petizioni, ne avevano fatto richiesta.  «Nessuno spazio per le polemiche su questa iniziativa - dice il sindaco Marco Dori - è noto a tutti che l'eccessiva velocità nei centri urbani è la prima causa di incidenti e quotidiane sono le segnalazioni dei cittadini riguardo ad auto che hanno scambiato le strade, spesso urbane, per una pista da corsa. E' dovere dell'amministrazione comunale tutelare i cittadini e la loro sicurezza nelle strade».

I velobox

«Abbiamo ascoltato le richieste dei cittadini - aggiunge l'assessore alla sicurezza Fabio Zaccarin - e dove sono già stati installati i velobox abbiamo riscontrato la loro soddisfazione. Altre richieste della cittadinanza saranno accolte in futuro». I velobox installati oltre ad essere utilizzati come deterrente potranno alloggiare al loro interno i nuovi telelaser già arrivati e debitamente omologati, che potranno essere utilizzati dalla pattuglia della polizia locale, che dovrà sempre essere presente e ben visibile, in due modalità: la prima modalità è quella classica del telelaser che accerta la velocità dei veicoli in avvicinamento e la pattuglia presente ferma e contesta la violazione, la seconda modalità è quella del "vecchio autovelox" ovvero una volta accertato il superamento dei limiti, il verbale viene mandato a casa. Al fine di ottenere le autorizzazioni previste si dovrà dimostrare che i controlli saranno sistematici e periodici e non occasionali. 

I telelaser

Tra gli altri strumenti in dotazione della polizia locale, in questi giorni si sono aggiunti anche due nuovi telelaser, già utilizzabili e che a rotazione saranno inseriti nelle colonnine, e un “Varco Mobile” che, installato a bordo di una autopattuglia, consentirà l’accertamento dei veicoli con targa falsa, auto rubate, senza revisione o con assicurazione scaduta. Dotazioni che consentiranno di presidiare meglio e in modo più efficace il territorio, al servizio e a tutela  della sicurezza cittadinanza. I telelaser in dotazione possono essere utilizzati anche in altre vie dove non sono stati installati i velobox, in questo caso saranno gli agenti a controllare i veicoli in avvicinamento e a contestare le eventuali infrazioni.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Banksy è stato a Venezia: il video pubblicato su Instagram

  • Economia

    Istruzione, viabilità, rifiuti: a Venezia spesa alta ma efficiente, i dati dell'osservatorio

  • Mestre

    Un chilo di eroina in macchina: era il carico della settimana

  • Cronaca

    Autonoleggio in aeroporto: in una ditta in appalto spunta il lavoro nero

I più letti della settimana

  • Acqua e limone a digiuno la mattina: verità o falso mito?

  • Pugni e sassi contro due giovani: pitbull difende i padroni e azzanna gli aggressori

  • Ciclista investito, elitrasportato in gravi condizioni dopo l'impatto a terra

  • Maltempo: la mareggiata cancella la spiaggia a Eraclea, danni anche a Caorle

  • Denti perfetti: tutte le regole da seguire per una corretta igiene orale

  • Presunta violenza sessuale in discoteca, una ragazza all'ospedale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento