menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cannaregio

Cannaregio

Un nuovo albergo a Cannaregio: ok della giunta al cambio d'uso

Programmato l'intervento di ristrutturazione, la delibera ora al voto del Consiglio. De Martin: «Si recupera il patrimonio edilizio e si creano posti di lavoro»

La giunta comunale ha dato il via libera ad una delibera relativa all’«intervento edilizio di ristrutturazione e cambio d’uso ad attività ricettivo-alberghiera» di due porzioni di unità edilizie in un immobile a Cannaregio, Venezia, per una superficie lorda commerciale di 231,66 metri quadrati. Ora il documento passa alle commissioni consiliari per la discussione e quindi al voto del Consiglio.

Interesse pubblico

L'istanza in realtà era stata presentata ad aprile 2017, quando ancora non c'era la norma (introdotta successivamente) che impone l'approvazione del Consiglio sul cambio di destinazione d'uso. Ciononostante, precisa l’assessore all’Urbanistica, Massimiliano De Martin, il Consiglio dovrà comunque esprimersi perché in questo caso si tratta di permesso di costruire in deroga ai sensi del testo unico edilizia. «Va sottolineato - spiega De Martin - che l’intervento, che ha ottenuto il via libera anche dalla Soprintendenza, non solo permette il recupero del patrimonio edilizio, ma ha anche un evidente interesse pubblico» perché «creerà nuovi posti di lavoro destinati a giovani del luogo».

Turismo incontrollato

Al di là dei possibili risvolti positivi, ci si chiede se un altro hotel a Venezia era davvero necessario. Per Monica Sambo, capogruppo del Pd al Comune, si tratta di una contraddizione da parte della giunta. «Il sindaco dichiara al mondo che non ci saranno più alberghi a Venezia, eppure con questa amministrazione siamo già al quinto cambio di destinazione d’uso e all’ennesima apertura di nuovi alberghi. Adesso che non si accampi la scusa che la richiesta è precedente alla delibera di blocco, perché tecnicamente anche in quel caso avremmo dovuto votare una deroga. La maggioranza voterà una deroga nelle prossime settimane, noi saremo contrari. Aggiungiamoci ovviamente le altre aperture al Tronchetto e in terraferma (con migliaia di nuovi posti letto): ecco la politica di questa giunta».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

  • Mestre

    "Il Mummia" torna a Mestre e finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento