menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Michele Tamma è il nuovo presidente del Centro Internazionale Studi Economia del Turismo

Il docente del Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari Venezia a capo del CISET per i prossimi 5 anni

Il centro Internazionale Studi Economia del Turismo ha un nuovo presidente e si tratta di Michele Tamma. Il docente di Economia e Gestione delle Imprese al Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari Venezia infatti, sarà a capo del CISET fino al 2025 prendendo il posto del professor Agostino Cortesi. Ad eleggere il nuovo presidente è stata l'assemblea dei soci del centro nato nel 1991 alla presenza della rettrice prof.ssa Tiziana Lippiello e dell'assessore al Turismo della regione del Veneto Federico Caner. L'assemblea ha eletto anche altri 3 consiglieri: la stessa Rettrice Tiziana Lippiello, il dott. Paolo Rosso e il dott. Claudio De Donatis, entrambi con un passato da dirigenti della Regione del Veneto nei settori del Turismo e della Promozione Turistica. 

“Ringrazio il prof. Agostino Cortesi – ha commentato la Rettrice, prof.ssa Tiziana Lippiello - per il lavoro svolto in questi anni alla guida del Centro Internazionale di Studi sull'Economia Turistica e do il benvenuto al suo nuovo direttore, il prof. Michele Tamma. Tanto sul piano della ricerca quanto su quello della formazione il CISET è oramai un punto di riferimento nel suo settore, di cui ha saputo interpretare le nuove tendenze in rapporto ai diversi scenari che si succedono velocemente. A Ca' Foscari gli studi sul turismo hanno una tradizione ultraventennale, che continueremo a sviluppare grazie alle competenze dei nostri docenti e attraverso una politica di dialogo e d'interazione con il territorio”.

«Si tratta di un impegno importante e prestigioso – dichiara Michele Tamma -, CISET è un Centro che ha una lunga storia e un patrimonio di competenze ed esperienze di alto livello. Lavoreremo per mettere a disposizione le capacità di ricerca e formazione e contribuire, con gli altri attori, a superare i momenti difficili che il Paese, i nostri territori e i settori stanno attraversando e a rilanciare l’innovazione indispensabile per il futuro che ci attende».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento