Attualità Marghera / Via Fratelli Bandiera

Apre giovedì il nuovo Mega, supermercato che riqualifica un pezzo di Marghera

Un moderno punto vendita di 2500 metri quadri con 50 persone impiegate. L'apertura fa parte di un'ampia operazione di recupero di una zona abbandonata di via Fratelli Bandiera

È tutto pronto per l'inaugurazione e l'avvio dell'attività del supermercato MEGA di Marghera, che sarà operativo da giovedì 25 febbraio: un punto vendita moderno, ampio 2500 metri quadri e dotato di dieci casse, aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 20. Quella di Marghera è la tredicesima apertura dell’insegna Mega (gruppo Unicomm, associato al gruppo commerciale Selex) e l'operazione si inserisce in un percorso di recupero urbanistico nell’area dell’ex Feltrificio Veneto, in via Fratelli Bandiera, che prevede l'avvio di altri progetti nei prossimi mesi. Nel supermercato sono stati assunti 50 collaboratori.

«Iniziamo il nuovo anno con un’apertura importante, in una piazza rilevante come la terraferma veneziana - ha dichiarato il Cavaliere Marcello Cestaro, presidente del gruppo Unicomm - dopo aver concluso il 2020 con due nuovi Mega a Castions di Strada e a Montebelluna». Quello di Mestre, ha continuato, «è un territorio che conosciamo bene e a cui siamo legati perché siamo già presenti con un’altra nostra insegna, il Famila di via Pertini, ma abbiamo voluto diversificare l’offerta per andare ulteriormente incontro ai nostri clienti. Ed è anche un altro passo in direzione dell’obiettivo che ci siamo dati: dare lavoro a 10 mila collaboratori». Il direttore commerciale di Unicomm, Giancarlo Paola, ha aggiunto: «Siamo orgogliosi dei risultati che stiamo ottenendo con Mega, la nostra insegna più giovane. La sfida che ci siamo dati è garantire sempre i prezzi più bassi senza rinunciare mai alla qualità. Questo punto vendita ha un valore aggiunto perché è una bellissima operazione di rigenerazione urbana di un’area abbandonata e degradata».

Mega fa leva sulla competitività dei prezzi, l’offerta ricca, la proposta dei grandi formati destinati al canale della ristorazione e della somministrazione, e sulla varietà delle marche. Dal reparto ortofrutta alla pescheria, dalla gastronomia ai prodotti confezionati, il supermercato proporrà le selezioni enogastronomiche del territorio e i tradizionali prodotti nazionali. La fornitura dell’ortofrutta e del pesce sarà giornaliera, domenica compresa. A cadenza mensile saranno presenti offerte particolari anche su prodotti non food, delle categorie del mondo del casalingo e dell’elettronica. Un occhio di riguardo anche ai consumi energetici: l’illuminazione, i banchi frigo, le isole alimentari sono a impatto minimo. In questa fase di emergenza sanitaria, infine, sono stati installati segnaletica e accessori alle casse per evitare occasioni di contatto tra le persone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre giovedì il nuovo Mega, supermercato che riqualifica un pezzo di Marghera

VeneziaToday è in caricamento