Donati all’Ospedale di Mirano un monitor multiparametrico e un sanificatore d’aria anti Covid

La donazione dei due dispositivi al reparto ospedaliero miranese è avvenuta da parte del Rotary Club Noale dei Tempesta

Al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Mirano sono arrivati un monitor multiparametrico di ultima generazione e un sanificatore d’aria anti Covid come donazione da parte del Rotary Club Noale dei Tempesta al reparto ospedaliero miranese.

«Avere accanto una realtà importante come il Rotary significa sentire ancor più vicino la comunità che cerchiamo di servire ogni giorno - commenta il direttore generale dell’Ulss 3 Serenissima Giuseppe Dal Ben nel corso della cerimonia di consegna -. Questa donazione è motivo di soddisfazione e orgoglio, ed è di stimolo a lavorare sempre di più e meglio, mettendo al centro il paziente». 

Monitor e sanificatore serviranno gli ambienti del Pronto Soccorso e, nello specifico il sanificatore che è uno sturmento in grado di sanificare l’aria di una superficie di 240 metri quadri grazie al flusso di ioni negativi. Questi colpiscono una matrice che produce ioni altamente ossidanti nell’aria, capaci di eliminare virus e batteri.

«Questo presidio che promette di sanificare l’aria è utile anche in ambito ambulatoriale  - sottolinea il primario Biagio Epifani -; in questo momento lo utilizzeremo soprattutto in area Covid e in osservazione breve intensiva».

«Siamo felici di aver contribuito a portare qualcosa di buono all’ospedale - commenta, invece, Maura Mainente, presidente del Rotary club Noale Venezia dei Tempesta -. Questa esperienza del Covid ci ha permesso di aprirci al territorio in un modo nuovo: un periodo di disagio è diventato per noi occasione per fare delle cose buone per la collettività».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento