menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Mirano un’area giochi dove le differenze tra i bambini si annullano

Dall'associazione Volare, 20mila euro per il parco giochi inclusivo di Mirano. L'impegno grazie al Summer Festival

L’associazione Volare, con una lettera a firma del presidente Paolo Favaretto, ha comunicato al sindaco di Mirano Maria Rosa Pavanello la disponibilità ad offrire un contributo economico di 20.154,34 euro per l’implementazione del progetto “Parco giochi inclusivo per Mirano”, che sorgerà nel cuore della città, permettendo a tutti i bambini di giocare insieme in un ambiente sicuro, favorendo l’inclusione, con attenzione alle disabilità motoria, sensoriale e cognitiva. Il primo stralcio del progetto, già approvato dalla giunta comunale e al quale concorrerà economicamente l’associazione Lesioni Spinali La Colonna di Giancarlo Volpato, potrà dunque essere seguita da un secondo stralcio, a completamento dell’opera, di cui si farà carico direttamente l’associazione Volare attraverso le manifestazioni organizzate nel corso del 2020, a cominciare dal Mirano Summer Festival che scatterà il 21 agosto.

«L’obiettivo – ricorda Favaretto – è realizzare un’area giochi dove le differenze tra i bambini si annullino, un luogo in cui le barriere architettoniche non impediscano loro di sentirsi parte della comunità in cui vivono. Al pubblico del Mirano Summer Festival voglio dunque dire: anche a questo servirà il vostro contributo per entrare e partecipare alle nostre serate di quest’anno». L’idea di un parco giochi inclusivo, il primo di questo genere a Mirano, era stata lanciata tre anni fa dalla consigliera comunale Maria Giovanna Boldrin e subito sposato dall’Associazione Volare. Recentemente tutto il Consiglio comunale di Mirano l’ha fatto proprio, ma è stata l’associazione La Colonna di Giancarlo Volpato a consentire di passare all’azione, mettendo a disposizione oltre 50 mila euro per la sua realizzazione, mentre il Comune si accollerà i costi di adeguamento dell’area dove sorgerà il parco giochi, nel giardino dell’ex scuola Petrarca in centro storico. 

Il progetto

Già presentato il progetto: grazie al contributo delle manifestazioni realizzare da Volare e in particolare dell’imminente Summer Festival 2020, sarà possibile prolungare e allargare la pavimentazione in gomma colata, con l’inserimento di attrezzature e giochi inclusivi come due tubi parlanti, altrettanti pannelli ludici interessanti a più livelli cognitivi e una casetta accessibile a bambini con diverse abilità, con qualche pannello ludico e un tunnel.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento