menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inaugurato il nuovo spazio giochi del parco “Rodari” a Chirignago

L'intervento è all'interno di un progetto della Giunta comunale che prevede la valorizzazione e il maquillage di ben 28 parchi cittadini, usufruendo di fondi (per un totale di 1.100.000 euro) messi a disposizione dal “Patto per Venezia”

Nuova vita per il Parco “Rodari” di Chirignago, dopo la profonda operazione di restyling compiuta dal Comune, in particolare nell'area giochi, che è stata ufficialmente inaugurata, questo pomeriggio, dall'assessore comunale ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, dal consigliere coadiutore del sindaco con delega ai Rapporti con i cittadini, Paolino D'Anna, e dal presidente della Municipalità di Chirignago Zelarino, Francesco Tagliapietra, accompagnato da una nutrita rappresentanza di delegati della stessa Municipalità.

Il progetto

«Mai come in questo periodo di pandemia – ha sottolineato l'assessore Zaccariotto – ci stiamo accorgendo di quanto siano importanti gli spazi verdi, e quanto sia necessaria la loro preservazione e manutenzione. Questo intervento è all'interno di un progetto della Giunta comunale che prevede la valorizzazione e il maquillage di ben 28 parchi cittadini, usufruendo di fondi (per un totale di 1.100.000 euro) messi a disposizione dal “Patto per Venezia”. E' bello ricordare come queste opere che oggi inauguriamo siano il frutto di precise segnalazioni, ed esigenze, arrivateci direttamente dai residenti, con la collaborazione della Municipalità: interventi insomma mirati, con l'obiettivo di creare aree giochi sicure, attrezzate, usufruibili da tutti.»

Il restyling

Nello specifico, l'intervento all'interno del parco “Rodari”, che ha un avuto un costo di 72mila euro, ha riguardato entrambe le aree dello spazio giochi del parco, che sono separate da un vialetto centrale. Quella di destra, che ospita pannelli cognitivi e giochi per bimbi dai 2 ai 10 anni, è stata realizzata ex novo, con l'installazione di un villaggio di casette, un gioco multifunzionale a scivolo, un gioco arrampicata tipo piramide e un gioco arrampicata tipo tripode. E' stata inoltre posata in essa una pavimentazione in cemento drenante, e, sotto ogni gioco, una pavimentazione antitrauma. L'area di sinistra è stata invece oggetto di riqualificazione: è stata eliminata la palizzata in legno ormai vetusta, una pavimentazione in cemento drenante ha sostituito quella precedente in legno, è stato ristrutturato il gazebo in legno. Sono  stati inoltre mantenuti i giochi esistenti (due altalene, uno scivolo, un gioco ginnico) ed è stato installato un nuovo gioco a bilico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento