Lunedì, 2 Agosto 2021

Venice Open Stage, il festival che porta il teatro nel cuore di Venezia | VIDEO

La IX edizione si terrà dal 13 al 25 luglio in campazzo San Sebastiano, nel sestiere di Dorsoduro. Tutti gli show sono gratuiti e su prenotazione

Riparte Venice Open Stage, il festival che porta il teatro nel cuore di Venezia: la IX edizione si terrà dal 13 al 25 luglio in campazzo San Sebastiano, nel sestiere di Dorsoduro. Saranno undici le serate che animeranno l'estate veneziana con spettacoli gratuiti messi in scena da compagnie locali, nazionali ma anche provenienti da Svizzera, Grecia e Croazia.

Quest'anno il focus della rassegna –  realizzata dall'associazione culturale Cantieri Teatrali Veneziani con il supporto di diversi partner – saranno i 1600 di Venezia. Non a caso il titolo, esplicativo, della nuova edizione è Par tera, par mar: «Il motto esprimeva l’idea che non ci fossero limiti alla possibilità degli abitanti veneziani di esplorare e conoscere il mondo e la sua varietà. Viaggiatori e mercanti portarono usanze, novità e avanguardie provenienti dal Mediterraneo all’estremo Oriente in città, così come il nostro festival presenta da nove anni innumerevoli stili di approccio alle arti performative» spiegano gli organizzatori dell'evento. Tra gli spettacoli, anche esibizioni di teatro-danza, rappresentazioni multisensoriali dedicate alla disabilità fisica e performance dedicate alle donne.

Gli show, gratuiti e su prenotazione (chiamando il 345 6105044 o ritirando i ticket alla biglietteria in campazzo San Sebastiano), inizieranno alle 21.45. Gli accessi saranno contingentati e saranno rispettate le norme sanitarie (misurazione della temperatura, distanziamento sociale, igienizzazione, obbligo di mascherina). È richiesto infine l'arrivo in teatro almeno mezz'ora prima dell’inizio dello spettacolo per consentire al meglio l'ingresso contingentato in area festival.

L'iniziativa è stata presentata questa mattina, nella sede del Comune di Ca' Farsetti, dal coordinatore del festival Francesco Gerardi, dalla responsabile dell'organizzazione e del programma Leonia Quarta e dall'addetto stampa David Angeli, alla presenza dell'assessore comunale alla Promozione del territorio Paola Mar e del capo della Direzione Sviluppo, Promozione della città e Tutela delle tradizioni e del verde pubblico Marco Mastroianni. «Non era scontato che anche quest'anno riuscissimo a portare in scena Venice Open Stage, ma abbiamo dimostrato che a Venezia le cose si fanno – ha dichiarato Mar –. Si tratta di un'occasione di rigenerazione umana, in cui mostrare la voglia di mettersi in gioco».

Venice Open Stage è reso possibile anche grazie al lavoro di oltre cinquanta volontari, tra i quali figurano alcuni ragazzi delle scuole superiori veneziane. Il festival, da sempre molto attento a temi come la rigenerazione urbana, comprende anche alcune tavole rotonde sull'argomento, realizzate con l'Università Ca' Foscari, che coinvolgeranno il pubblico in modo attivo. L'inaugurazione inoltre si aprirà con una dedica dell’arena al maestro Gigi Dall’Aglio, regista, drammaturgo e attore teatrale scomparso lo scorso dicembre a seguito di complicazioni dovute al Covid-19. 

Il calendario 

Si parte martedì 13 luglio alle 21.45 con The beautiful tragedy to be human dell’Accademia Teatro Dimitri di Verscio (Svizzera).

Mercoledì 14 luglio, ad aprire la sezione OFF 2021, sarà Let me be della compagnia Fuori Equilibrio di Firenze; si proseguirà quindi giovedì 15 luglio con Il trentesimo compleanno di Ida D. della compagnia Super sekt e, a chiudere gli OFF, venerdì 16 luglio, sarà La principessa Azzurra della compagnia La Fuffa.

Sabato 17 e domenica 18 luglio torneranno le accademie con la Faculty of fine Arts / School of drama della Aristotle University di Salonicco, che presenterà Kaspar.

Lunedì 19 e martedì 20 luglio la Academy of Dramatic Arts di Zagabria (Croazia) sarà in scena con Tartuffe.

Mercoledì 21, ad aprire la sezione "Venezia 1600", sarà la compagnia La Ribalta di Pisa con Interno camera, e si proseguirà, giovedì 22, con Tomato Soap, dei veneziani/bolognesi Manimotò.

Venerdì 23 ancora "Venezia 1600" con Saichebanca di Ilynx teatro.

Sabato 24 sarà quindi la volta di Fuck Me(n) della compagnia Evoè Teatro.

Domenica 25 luglio chiuderà il Venice Open Stage 2021 Ippogrifo Produzioni con La Papessa.

vos2021-2

Il programma completo è disponibile online.

Si parla di

Video popolari

Venice Open Stage, il festival che porta il teatro nel cuore di Venezia | VIDEO

VeneziaToday è in caricamento