menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

A Mirano torna il Pedibus: bambini a scuola in sicurezza e nel rispetto dell'ambiente

Cinque percorsi da e verso gli istituti della città. Venerdì 15 febbraio un incontro informativo con raccolta di adesioni

A scuola si va camminando, in compagnia e senza rischi. Il progetto Pedibus, attivo da anni nelle città di tutta Italia, torna a Mirano: un sistema che permette ai bambini di essere accompagnati nei propri istituti a piedi e in sicurezza all’interno di gruppi che coprono il percorso casa-scuola sotto la supervisione di un adulto. Saranno attivati cinque percorsi, che si snoderanno da un punto di ritrovo all’edificio scolastico: tre a Mirano (per le scuole Alighieri, Azzolini, Petrarca), uno a Scaltenigo (Carducci) e uno a Zianigo (Alfieri).

Come aderire

Un incontro informativo e di raccolta adesioni è in programma venerdì 15 febbraio (sala conferenze di villa Errera, ore 20.30), promosso dal Comune e da Legambiente Mirano. Interverranno l’assessora alla Pubblica istruzione Anna Gnata, il dottor Damiano Dalla Costa del dipartimento di prevenzione dell’Aulss 3, la direttrice dell’istituto Gabrielli, Daniela Mazza, quella del Comprensivo Mirano 2, Michela Michieletto, e la referente per il pedibus dell’istituto Zara di Mira. Introduzione a cura del presidente di Legambiente Mirano Pierluigi Paloscia. «La proposta - spiega l'amministrazione - intende stimolare la riappropriazione della città da parte di bambini e bambine e accompagnatori, attraverso la conoscenza dell'ambiente nel quale viviamo, inteso non solo come spazio del consumo e dello sfruttamento delle risorse».

15 febbraio-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento