"Rivoluzione verde" a Noale: via alla piantumazione di cinquecento alberi

Oltre alla distribuzione delle piante del progetto “ridiamo un sorriso alla pianura”, il Comune di Noale intende convertire un’area ora a verde pubblico, in un corridoio ecologico dove sono già presenti alcune specie vegetali particolari

Sono 381 le essenze arboree che le 47 famiglie noalesi hanno prenotato a Veneto Agricoltura, a cui si aggiungono oltre 100 essenze che il Comune donerà a chi ne farà richiesta ed altre trenta piantine destinate a rinverdire i giardini delle scuole primarie di capoluogo e frazioni, un tocco di vita da piantare in giardino, una vera e propria “operazione verde” che vede i cittadini protagonisti di quella che auspichiamo sia una tendenza futura, cioè restituire alla natura un pò di se stessa per contrastare l’emergenza climatica. «Siamo contenti che i cittadini abbiano risposto con entusiasmo a questa iniziativa, e siamo altrettanto certi che ci sarà la medesima partecipazione al nostro progetto di messa a dimora di nuove essenze, frutto di un lungo lavoro con Legambiente Miranese in programma per questo inverno, ma che abbiamo dovuto posticipare» afferma il consigliere all’educazione ambientale Enzo Masella.

Progetto

Infatti oltre alla distribuzione delle piante del progetto “ridiamo un sorriso alla pianura”, il Comune di Noale intende convertire un’area ora a verde pubblico, in un corridoio ecologico dove sono già presenti alcune specie vegetali particolari come il carice e il giunco e su cui è prevista la messa a dimora di un nuovo bosco. Il sesto di impianto andrà a rinverdire un’area di circa mezzo ettaro con numerose specie autoctone come carpini, farnie, rosa canina, fioriture di piante mellifere e si prevede anche l’installazione di arnie per le api. «Un progetto in pista da questa primavera, che avrà la durata complessiva di tre anni e prevede azioni concrete di rimboschimento del territorio» continua il Consigliere Masella «un percorso più volte interrotto dall’emergenza Covid, ma che siamo convinti a proseguire, non appena ci sarà la possibilità di estendere la partecipazione alla cittadinanza in quello che oltre ad un evento, sarà anche un momento di educazione ambientale per i ragazzi delle scuole» conclude il consigliere Masella. «Riteniamo fondamentale che le amministrazioni locali si adoperino per contrastare il cambiamento climatico con uno strumento valido come la piantumazione di essenze»  commenta Pierluigi Paloscia, Presidente di Legambiente del Miranese. «Auspico quindi un avvio quanto prima possibile, della messa a dimora delle piantine per la realizzazione del nuovo bosco nella città di Noale per dare vita a quell’azione di riforestazione urbana progettata dal nostro Circolo in collaborazione con l’amministrazione noalese» conclude Paloscia. I cittadini che non sono riusciti a prenotarle per tempo a Veneto Agricoltura, lo potranno fare andando sul sito del Comune di Noale, fino ad esaurimento. 

Come funziona?

L’appuntamento per la distribuzione è fissato per la mattina di sabato 28 Novembre dalle 9.30 alle 13, presso l’area dei Mercati Nuovi. Al fine di rispettare le nuove disposizioni per l’emergenza Covid e vista la possibilità di utilizzare un veicolo per il trasporto della cassettina con le piante: sarà sufficiente pertanto arrivare sul posto con l’auto, spegnere il motore ed attendere i volontari per la distribuzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
VeneziaToday è in caricamento