A San Marco il sistema che aiuta gli ipovedenti: una app per la visita assistita della piazza

E' collegata a un sistema di ricettori bluetooth che danno indicazioni man mano che l'utente si muove nell'area marciana. L'amministrazione cercherà di allargare la sperimentazione

Piazza San Marco diventa inclusiva grazie a un'app che rende la vita più facile a ciechi e ipovedenti. Si chiama Vate (virtual accessibility tourism evolution) ed è una tecnologia basata su beacon, dei ripetitori bluetooth in grado di trasmettere e ricevere messaggi entro brevi distanze. Il progetto è realizzato dall'azienda veneziana A4Smart, che lo ha messo a punto nel giro di due anni grazie a un finanziamento regionale. E mercoledì - come riporta Il Gazzettino - sono stati presentati i risultati.

Una guida nel salotto della città

In pratica l'utente ipovedente scarica una app la quale, durante la passeggiata in piazza, entra in comunicazione con dei dispositivi che sono posti in tutta l'area marciana a 3-5 metri di altezza e a 5 metri di distanza uno dall'altro: questi avvisano, attraverso messaggi vocali, della possibilità di proseguire o voltare, oppure della necessità di fermarsi per la presenza di un ostacolo. Non solo: avvicinandosi a luoghi di interesse l'app racconterà la loro storia, oltre a essere in grado di fornire informazioni utili come la presenza di toilette o imbarchi Actv.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Idea da allargare

La novità è già operativa ed è stata accolta con entusiasmo dall'amministrazione comunale, oltre che dall'associazione Piazza San Marco che ha collaborato alla realizzazione del progetto. La visita assistita è stata testata da persone ipovedenti, e la speranza è che possa essere attivata anche in altre zone della città. In questo senso l'assessore Francesca Zaccariotto sta cercando nuove collaborazioni, prima di tutto con Veritas e Actv.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Muretto di Jesolo chiude, i gestori: «La stagione 2020 finisce qui»

  • Polemiche su tre consiglieri leghisti per la richiesta del bonus Inps da 600 euro

  • Chiusura del raccordo da Venezia verso la tangenziale di Mestre

  • Morto un uomo in spiaggia a Jesolo

  • Tremendo scontro fra due moto a Caorle: morti 2 uomini del posto

  • Il sindaco di Spinea Martina Vesnaver e il bonus da 600 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento