menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: immagini del progetto dell'elisuperficie

Foto: immagini del progetto dell'elisuperficie

Piazzola per l'elisoccorso a Pellestrina: manca solo l'approvazione in Consiglio comunale

La giunta ha dato il via libera alla proposta di delibera per l’utilizzo di un’area comunale nelle vicinanze dei “murazzi” con il fine di realizzare una nuova area d’atterraggio-decollo

La giunta ha dato il via libera alla proposta di delibera che prevede la concessione all’Ulss3 Serenissima dell’utilizzo di un’area comunale nelle vicinanze dei “murazzi” con il fine di realizzare una nuova area d’atterraggio-decollo per eliambulanze, ossia elicotteri di soccorso, utili in caso di primaria emergenza. La delibera ora verrà discussa e votata prima dalle competenti commissioni consiliari e, infine, dal Consiglio comunale.

Concessione trentennale

Nello specifico il testo prevede la realizzazione sull’isola di Pellestrina di una piattaforma circolare di 36 metri soprelevata rispetto al suolo di circa 1,5 metri e alcuni altri interventi funzionali alla fruizione dell’area, la quale sorgerà al confine del sito dell’ex depuratore Veritas. «L’iter per portare a Pellestrina l’elisoccorso – spiega l’assessore all'Urbanistica Massimiliano De Martin – sta procedendo e, in pieno accordo con l’Ulss 3 Serenissima, vogliamo impegnarci per fare in modo che i residenti dell’isola possano contare quanto prima questa nuova infrastruttura. L’area identificata, sulla quale verterà un diritto di superficie trentennale a carico di Ulss3 Serenissima, ha già ottenuto tutte le autorizzazioni possibili e permetterà, rispetto alla soluzione immaginata in un primo momento, un inferiore impatto ambientale. Questo intervento, oltre a dare maggior garanzia ai cittadini, riduce le distanze, rendendo sempre più compatibili le esigenze dei residenti del nostro territorio. Ringrazio il direttore generale dell’Ulss Giuseppe Dal Ben per aver trovato una soluzione condivisa e per garantire tutti gli investimenti necessari per la realizzazione dell'elisuperficie».

Opera prioritaria

«Il nostro impegno ora è fare in modo che la struttura trovi quanto prima compimento – commenta l’assessore alle Politiche Sociali Simone Venturini -. Si tratta di un'opera estremamente utile per riuscire a garantire tempi ed efficacia del soccorso dei cittadini e dei turisti che vivono o visitano Pellestrina. Un altro tassello per la tutela e il benessere degli abitanti delle isole della Laguna». «Un altro giorno importante nel percorso che porterà alla realizzazione di un’opera prioritaria che va a salvaguardare l'incolumità dei cittadini e dei residenti di Pellestrina e dell'Estuario Sud – ha aggiunto il delegato per i rapporti con le isole, Alessandro Scarpa “Marta” -. La strategicità di questa infrastruttura è chiara ogni qual volta ci sia un'emergenza sull’isola i mezzi di soccorso sono costretti ad effettuare atterraggi acrobatici sull'arenile. Al sindaco Luigi Brugnaro e al direttore dell’Ulss3 Serenissima arrivi il più sincero grazie mio e di tutti i residenti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

  • Mestre

    "Il Mummia" torna a Mestre e finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento