Pierluca Donin eletto presidente dei circuiti teatrali italiani

Per la prima volta un veneto è stato eletto a capo dei 14 circuiti regionali associati ad ARTI

È il chioggiotto Pierluca Donin, direttore di Arteven, il nuovo presidente dei 14 circuiti teatrali italiani: a capo di Arteven dal 1993, l’organizzatore teatrale - nonché regista e attore – è stato eletto a Roma con voto unanime. Vicepresidente è Patrizia Coletta (a capo del circuito toscano) e coordinatore Sante Levante (del circuito pugliese).

I circuiti teatrali sono organismi regionali che coordinano e distribuiscono spettacoli sul territorio, distinti in mono e multidisciplinari, come quello veneto che ogni anno diffonde 1118 spettacoli di prosa, danza, musica e circo contemporaneo. Quelli associati ad ARTI (Associazione delle reti teatrali italiane) sono: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Trento, Veneto. Nel complesso associano 600 teatri dislocati su tutto il territorio per un totale di 8000 spettacoli annuali, dalle città più grandi ai piccoli centri, portando a teatro ogni anno oltre 1,5 milioni di spettatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«ARTI rappresenta una gran parte della distribuzione teatrale in Italia – dichiara Carmelo Grassi, presidente uscente - e sono felice che Donin sia stato eletto per l’alto valore tecnico e umano. Il passaggio di consegne sarà nell’ambito della continuità e sono certo che Donin rappresenterà uno sprone per tutta l’associazione». Come presidente di ARTI, Donin si occuperà di rappresentare le istanze dei territori a livello nazionale, consolidando il valore dei circuiti come presidio culturale e sociale delle regioni. «Mi sento molto onorato dell’atto di fiducia che hanno fatto le regioni nominandomi presidente – commenta il neoeletto –, il compito mio e della nuova squadra sarà quello di rappresentanza dei territori regionali nelle interlocuzioni con il ministero e gli stakeholder del settore. Ci impegneremo per svolgerlo al meglio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

  • Schianto in macchina nella notte, morto un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento