Per una decina di giorni un ponte collegherà le Fondamente Nove al cimitero di San Michele

In occasione della commemorazione dei defunti, dal 31 ottobre al 10 novembre, sarà ripristinata l’antica tradizione veneziana del ponte di barche che era attiva fino al 1950

L'amministrazione veneziana ha approvato oggi la delibera che prevede la realizzazione provvisoria di un ponte galleggiante tra le Fondamente Nove e il cimitero di San Michele in isola, per la precisione in corrispondenza del portale monumentale che un tempo fungeva da ingresso principale. L'opera è affidata alla società Insula Spa e permetterà di raggiungere l'isola a piedi indicativamente da giovedì 31 ottobre a domenica 10 novembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ponte

L'opera, ricorda l'assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto, ripristina un’antica tradizione veneziana che fino al 1950 coincideva con la settimana della commemorazione dei defunti. «Per l’occasione - ha spiegato - sarà assemblato un ponte galleggiante di circa 407 metri di lunghezza e 15,5 metri di larghezza, con elementi modulari come quelli già utilizzati in occasione del ponte votivo del Redentore, della Salute e quello della VeniceMarathon. Il ponte avrà un varco alto 3,5 metri e largo 10, che permetterà il passaggio delle imbarcazioni. Un importantissimo segnale di attenzione verso i tanti cittadini veneziani, e non solo, che in occasione della commemorazione dei defunti potranno recarsi al cimitero direttamente a piedi». Il tutto avrà un costo di 450mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento