Torna il ponte votivo per il cimitero. Fondi anche per il salone nautico e l'Arsenale

Il Consiglio veneziano ha approvato la variazione del bilancio di previsione 2019-2021: i progetti in programma

C'è anche il ponte votivo tra Cannaregio e San Michele tra le opere finanziate con la variazione al bilancio di previsione 2019-2021 approvata oggi dal Consiglio comunale veneziano. Per l'opera, che mancava da tanti anni, è previsto uno stanziamento di 450mila euro: dovrebbe essere realizzata, come un tempo - fino agli anni '50 - in occasione dei giorni della commemorazione dei defunti, proprio per agevolare temporaneamente il raggiungimento del cimitero cittadino.

Il salone nautico e l'Arsenale

Altri fondi sono destinati al salone nautico della città di Venezia (quest'anno dal 18 al 23 giugno): 330mila euro per l'attività di gestione, cui si aggiungono 1 milione e 200mila euro per l'acquisto di passerelle e moduli galleggianti che saranno utilizzati per il salone e resteranno poi a disposizione della città. Il sindaco Luigi Brugnaro, parlando all'Ansa, ha spiegato come il progetto sia un'occasione per alimentare l'economia e l'imprenditorialità veneziana: «Abbiamo pensato di fare riavvicinare Venezia al mare attraverso l'industria nautica, intanto con una sperimentazione di tre anni. Sarà un salone diverso e sarà bello vedere la città raccogliersi attorno a questo tipo di attività. Ci saranno le remiere, gli ingegneri e gli architetti, faremo capire la ricchezza dell'industria e del design italiani nel settore nautico. Un'occasione per i cantieri italiani di intercettare una fascia importante di clienti». Non per niente nel bilancio figurano ulteriori 400 mila euro per «lavori di adeguamento e messa in sicurezza delle superfici esterne dell'Arsenale».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Palestre e impianti sportivi

Inoltre 500mila euro nel 2019 per l'ampliamento della palestra di Trivignano e 1,7 milioni nel 2021 per la ristrutturazione e l'ampliamento della palestra Spes a Carpenedo; 100mila euro per la manutenzione straordinaria e l'adeguamento del sistema di videosorveglianza dei forti, 350mila per la copertura del campo di pattinaggio del centro sportivo Montessori grazie all'utilizzo di residui di fondi del PON Metro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento