Ponte della Zecca, al via la seconda fase del restauro

Intervento da 1 milione di euro per completare i lavori

Chi transiterà nei prossimi giorni sul Ponte della Zecca, a San Marco, potrà apprezzare una parte del manufatto già messa a nuovo: sta partendo in queste ore infatti la seconda fase del cantiere di restauro, con i lavori, per cui l'amministrazione comunale di Venezia ha stanziato 1 milione di euro, che sono giunti circa a metà del cronoprogramma.

I lavori

Sono in dirittura d'arrivo le lavorazioni in officina (tra travi in acciaio duplex, lastre di pavimentazione in corten, ricostruzione delle colonnine in ghisa mancanti, rimessa a nuovo delle balaustre e parapetti) mentre lo scorso 21 aprile è stato eseguito, con esito positivo, il collaudo provvisorio della struttura già realizzata: la prova di carico ha garantito la piena sicurezza per l'apertura al transito pedonale, che quindi non verrà mai interdetto. La seconda fase del cantiere è iniziata con il suo spostamento sul versante più vicino alla Compagnia della Vela: è stato predisposto un passaggio largo due metri e mezzo circa per permettere ai cittadini di attraversare il ponte senza penalizzare le attività circostanti. Secondo la ditta esecutrice dei lavori, al termine dell'intervento, previsto per fine luglio, il ponte risponderà in pieno alle norme sull'abbattimento delle barriere architettoniche in quanto il suo piano di calpestìo sarà complanare al selciato stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento