menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premiate le associazioni di volontariato: dal Comune di San Michele al Tagliamento 10mila euro

La giunta presieduta dal sindaco Pasqualino Codognotto ha approvato due distinte delibere che riguardano la destinazione del Fondo 5 per mille derivante dal credito d’imposta 2017 e 2018

Dall’amministrazione comunale di San Michele al Tagliamento e Bibione 9.385 euro a favore delle associazioni di volontariato. La giunta presieduta dal sindaco Pasqualino Codognotto ha approvato due distinte delibere che riguardano la destinazione del Fondo 5 per mille derivante dal credito d’imposta 2017 e 2018: attraverso la prima delibera andranno 2282,59 euro a testa all’Auser di San Michele al Tagliamento e all’associazione “Una mano per vivere” di Latisana; con la seconda delibera andranno alle stesse associazioni 2410,41 euro a testa.

I dati

Soddisfazione è stata espressa dall’assessore ai servizi sociali Cristina Cassan: «La scelta dell’amministrazione è quella di sostenere delle realtà che si occupano di volontariato e che seguono concretamente persone in difficoltà. E’ per noi motivo di orgoglio vedere operative Auser e l’Onlus “Una mano per vivere” che grazie alla sinergia con il Comune riescono a garantire un servizio essenziale al territorio. Tali servizi riguardano l’accompagnamento di persone anziane o con problemi di deambulazione nelle strutture sanitarie per controlli e visite mediche». Cassan ha inoltre sottolineato: «A tutte queste persone va il nostro sincero grazie. Senza il loro contributo sorgerebbero delle difficoltà ad organizzare un progetto di aiuto a favore delle famiglie». L’Auser di San Michele al Tagliamento e Bibione nel 2019 ha usato 5 auto con le quali i 28 autisti hanno accompagnato 812 persone in strutture sanitarie o simili; i viaggi effettuati sono stati 778, i chilometri percorsi 59.125, ben 3.164 le ore impiegate per il trasporto delle persone. L’Onlus “Una mano per vivere” da oltre vent’anni si occupa del trasporto ed assistenza a persone con problemi oncologici ed altre gravi patologie. Nel 2019 i volontari durante il loro operato hanno percorso 74.101 chilometri, effettuate 11.732 ore di lavoro e trasportati 665 utenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento