Premio italiano di architettura 2020 a Francesca Torzo, laureata Iuav

Francesca Torzo, architetto classe 1975, si è laureata all'Università Iuav di Venezia nel 2001, con Peter Zumthor tra i correlatori

La Medaglia d’Oro per l’Architettura, iniziativa della Triennale di Milano, rinasce da quest’anno come Premio italiano di Architettura 2020, con la collaborazione del MAXXI, sotto l’egida del Mibact e premia l’edificio progettato da Francesca Torzo "Z33 House for Contemporary Art, Design and Architecture", uno spazio espositivo da poco aperto al pubblico nel centro storico di Hasselt, in Belgio, integrato nel contesto del giardino dell’antico beghinaggio. 

Francesca Torzo, architetto classe 1975, si è laureata all'Università Iuav di Venezia nel 2001, con Peter Zumthor tra i correlatori. Un anno prima era stata brillante studentessa nel primo seminario itinerante di Progettazione Villard, un esperimento didattico tuttora attivo, creato e coordinato per oltre dieci anni dall’attuale rettore Alberto Ferlenga come sorta di Erasmus italiano che attraverso tappe nelle diverse città italiane, sedi di altrettante scuole di architettura, ha formato alcuni dei migliori architetti e docenti universitari di progettazione architettonica oggi presenti in Italia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Si tratta di una importante e meritata soddisfazione per Francesca a cui vanno i miei complimenti” commenta Alberto Ferlenga, il quale con Aldo Aymonino e Sergio Polano tra i docenti Iuav di Villard, insieme ai colleghi  Pippo Ciorra e Stefano Boeri, aveva saputo cogliere e valorizzare il talento di Francesca Torzo nel corso di quel seminario. Francesca era l'unica donna di un gruppo di dieci studenti Iuav del seminario Villard – tra cui Paolo Carpi, Vittorio Pizzigoni e Andrea Zanderigo poi riunitisi nel collettivo baukuh  –  ed è stata l’anima del progetto con cui Iuav si era aggiudicato il premio di miglior progetto Villard», continua il rettore. Iuav Architettura continua dunque ancora oggi a raccontare buone notizie e a fornire ottimi motivi per venire per studiare e vivere a Venezia a partire dall'autunno 2020, per sperimentare forme di didattica e di educazione all’architettura uniche in Italia e nel mondo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale fra una Punto e un camioncino, muore una ragazza

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cade in acqua lungo la Riviera del Brenta e perde la vita

  • Un motociclista morto in un incidente stradale

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento