Un premio ai grandi eventi veneziani per i risultati nella sicurezza

Il “British Safety Award” riconosciuto a Vela spa e Gae Engineering per la gestione delle feste del redentore, carnevale, regata storica e capodanno

L'incontro di presentazione del premio

Dietro grandi eventi ci sono grandi organizzatori: quelli veneziani hanno ricevuto in questi giorni il "British Safety Award", riconoscimento che il British Safety Council ha assegnato alla città di Venezia per aver garantito adeguati livelli di safety e security nel corso delle feste più importanti e affollate: redentore, carnevale, regata storica e capodanno. Il tutto grazie a un gioco di squadra tra organizzatori, amministrazione, prefettura, forze dell'ordine, vigili del fuoco e suem 118.

Gioco di squadra

Il premio - ufficialmente assegnato a Vela spa e GAe Engineering - è stato presentato ieri. L'assessore alla Sicurezza urbana, Giorgio D'Este, ha ringraziato le forze dell'ordine, la polizia locale, i servizi sanitari, il 118, il 115, la capitaneria, la Biennale e Vela «per aver organizzato un tavolo di altissimo livello, come del resto lo sono stati i risultati raggiunti in questo biennio di eventi in una città unica, anche dal punto di vista logistico, come Venezia. Credo che oggi abbiamo l'esatto termometro di quanto bene si sia lavorato in sinergia tra le parti, riuscendo a garantire safety e security».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sicurezza negli eventi

All'incontro sono intervenuti anche il direttore comunicazione di Vela spa, Fabrizio D'Oria, e il founder della società di pianificazione e programmazione eventi GAe Engineering srl, Giuseppe Gaspare Amaro. È stato sottolineato come la sicurezza sia diventata una voce preponderante nell'organizzazione degli eventi: se, per esempio, cinque anni fa non c'erano steward in occasione del redentore, nella sua ultima edizione se ne contavano ben 300 (su un team complessivo di oltre mille persone sul campo). Negli anni, inoltre, per garantire una migliore gestione dei flussi e un migliore livello di sicurezza si è deciso di spostare il volo dell'angelo da piazzetta dei Leoncini a piazza San Marco, e di raddoppiare l'apertura del carnevale a Cannaregio. Il British Safety Council ha apprezzato le centrali operative unificate, l'impegno per la tutela dell'ambiente e la gestione dei flussi, la comunicazione preventiva delle buone pratiche e dei comportamenti da tenere per garantire la sicurezza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento