menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: premio Valeria Solesin

Foto: premio Valeria Solesin

Premio Valeria Solesin, riconoscimenti a 14 giovani universitari da tutta Italia

Concorso aperto alle studentesse e agli studenti di 34 Università italiane, pubbliche e private, ispirato agli studi e ai progetti della giovane ricercatrice veneziana

Si è svolta martedì, nella sede milanese di Google Italia, la giornata evento di chiusura della seconda edizione del Premio Valeria Solesin, concorso aperto alle studentesse e agli studenti di 34 tra le più prestigiose Università italiane, pubbliche e private, ispirato agli studi e ai progetti della giovane ricercatrice veneziana, tragicamente scomparsa nell’attentato al teatro Bataclan di Parigi del 13 novembre 2015. Titolo e tema del premio, promosso dal forum della meritocrazia e da Allianz partners, e realizzato con il patrocinio del Comune e della Città Metropolitana di Milano, è “Il talento femminile come fattore determinante per lo sviluppo dell’economia, dell’etica e della meritocrazia nel nostro Paese”.

Le candidature

Il Comitato scientifico, organo preposto alla valutazione delle tesi universitarie, ha esaminato decine di candidature pervenute da tutta Italia, selezionando 14 vincitori, che con i propri lavori sono riusciti meglio a individuare e mettere in evidenza sia i fattori che ostacolano un maggiore accesso femminile nel mercato del lavoro in Italia, sia le buone pratiche di conciliazione introdotte da aziende e istituzioni, con l’obiettivo di  favorire un’organizzazione e una cultura inclusive che permettano di sostenere le donne, divise tra famiglia e lavoro, per far crescere la loro presenza, sino ai vertici, all’interno delle imprese e delle istituzioni. «La risposta che questa seconda edizione del premio Valeria Solesin ha ottenuto in termini di candidature di tesi, coinvolgimento di università, sponsorizzazione di aziende e studi professionali, ci conferma che stiamo lavorando nella giusta direzione – ha affermato il presidente del forum della meritocrazia, Claudio Ceper -. É nostra intenzione diffondere sempre più le buone pratiche che l’associazione catalizza per rendere il merito sistemico in Italia, sia nel mondo accademico sia nel mercato del lavoro».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento