rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Attualità

Istituzioni e volontari alleati per prendersi cura delle comunità

Presentato il progetto delle Portinerie di quartiere e illustrata una ricerca sulle principali realtà di portierato sociale dal Centro di Servizio per il volontariato di Venezia

«Prendersi cura delle comunità». Il Centro di Servizio per il volontariato di Venezia (Cavv-Csv) è promotore del progetto "Portinerie di quartiere. Avamposto di comunità" e di una ricerca sulle principali realtà dei portierato sociale attive in Italia. I dati dell'indagine sono stati presentati in una conferenza all'auditorium Cesare de Michelis del museo M9 di Mestre venerdì, alla presenza dell'assessore comunale ai Servizi al cittadino Laura Besio. 

Tra vari i relatori dell'incontro, moderato dalla giornalista Ilaria Marchiori, anche Mario Morandi presidente di Cavv-Csv e Chiara Tommasini di Csvnet. Alla conferenza anche ospiti internazionali che hanno portato le proprie testimonianze, come Marion Drouault, la quale ha raccontato l’esperienza da apripista della portineria "Lulu dans ma rue" a Parigi. Tra gli interventi anche relazioni sulle portinerie di Trento e Firenze, tra le più rilevanti in Italia.

 «Il Comune ha salutato con ottimismo queste esperienze di prossimità nell'area di Venezia già un anno fa, alla loro inaugurazione - commenta Laura Besio nei saluti istituzionali - È importante verificare il lavoro svolto e guardare avanti per migliorarsi. Abbiamo fiducia in questi interventi pragmatici di lotta alla solitudine e welfare, come le portinerie. La società è in continua evoluzione: ciò significa che sorgono nuovi bisogni che si traducono in richieste diverse e dunque in nuovi servizi da fornire. Le realtà che operano con abilità sul territorio sono alleate del Comune. Grazie a chi si impegna per costruire questo meritevole spazio di riflessione e di azione».

Cavv-Csv in rete con alcune organizzazioni di volontariato e realtà del terzo settore della Città Metropolitana di Venezia, sta realizzando azioni pilota sperimentali di portierato sociale. «Le portinerie sono spazi fisici e virtuali di ascolto e supporto ai cittadini - si legge in una nota del Csv - L'obiettivo delle portinerie è creare legami sociali per far fronte ai bisogni dei più fragili e in difficoltà, ma anche contrastare la solitudine involontaria, animando i quartieri con progetti collettivi di vicinato».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istituzioni e volontari alleati per prendersi cura delle comunità

VeneziaToday è in caricamento