Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La nuova rettrice di Ca' Foscari punta su innovazione, internazionalità e spazi per studenti | VIDEO

Tiziana Lippiello entrerà ufficialmente in carica dal prossimo 1 ottobre. La sua elezione ha raccolto illustri consensi da parte delle autorità venete

 

«Sono felice di consegnare l’università a Tiziana Lippiello, che è una persona molto capace. Ca’ Foscari è in ottime mani»: esordisce così Michele Bugliesi, all’indomani dell’elezione della professoressa Tiziana Lippiello a nuovo rettore dell’ateneo veneziano. Lippiello, prima donna nella storia dell’università cafoscarina a ricoprire tale ruolo, entrerà ufficialmente in carica dal prossimo 1 ottobre: «Al centro della mia azione di rettorato ci sarà l’importanza degli studenti. Come università, garantiremo una didattica innovativa dove i docenti potranno dialogare con loro».

Importante sarà anche l’internazionalizzazione dell’ateneo veneziano: sono in corso, ad esempio,  prestigiose partnership strategiche con le università di Warwick e Klagenfurt. «Credo che la didattica online non possa sostituire quella tradizionale, tuttavia è molto utile a garantire un ampio coinvolgimento degli studenti, anche internazionali. Stiamo, a tal proposito, firmando degli accordi grazie ai quali gli studenti potranno seguire le lezioni online di altre università e, allo stesso modo, gli studenti internazionali potranno seguire i nostri corsi».

Lippiello espone inoltre l’intenzione di accrescere il personale tecnico-amministrativo e di aumentare gli spazi per gli studenti, tra cui mense e aree proposte allo studio, all’aggregazione e alla didattica interattiva: «Chiedo al Comune, con il quale ho collaborato in questi anni, un maggiore coinvolgimento verso le politiche che riguardano la città». L’azione del nuovo rettore si rivolgerà anche alla Fondazione Ca’ Foscari, che dovrà mantenere il proprio ruolo di ente strumentale di ateneo.

L’elezione di Lippiello ha raccolto illustri consensi da parte delle autorità: «L’elezione della prima donna al vertice di un ateneo veneto è un importante segno di quella che è oggi la realtà della nostra regione. Un segnale ancora più importante se si considera che la professoressa Lippiello ha nel suo bagaglio accademico una importante esperienza didattica nel campo delle relazioni internazionali. Il Veneto è al passo con il resto del mondo anche perché lo sono le sue università. Come regione, siamo e saremo al fianco dell’Università Ca’ Foscari» ha dichiarato il presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

Allo stesso modo il commissario dell’Autorità di Sistema Portuale Pino Musolino ha affermato: «Le mie più vive congratulazioni alla nuova rettrice Tiziana Lippiello, cui auguro un buon lavoro e con cui, sono sicuro, potremo attivare una collaborazione fruttuosa, a partire dai molti e importanti progetti già avviati negli anni scorsi con l’ateneo veneziano. La Rettrice porta con sé un bagaglio di relazioni internazionali che si riveleranno fondamentali per consolidare i rapporti, molti dei quali già avviati e coltivati dal suo predecessore, tra Venezia e i centri mondiali del sapere e dell’economia. Condivido appieno il programma della rettrice che sottolinea l’importanza dell’apertura alla comunità accademica internazionale: il nostro territorio ha un bisogno estremo di confrontarsi sempre di più con il resto del mondo, ospitando docenti e studenti stranieri e promuovendo le esperienze all’estero dei nostri ragazzi».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento