Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Venice Fashion Week al via: la creatività è donna e sostenibile | VIDEO

 

Sono pronti ad accendersi i riflettori sulla moda slow, artigianale e sartoriale creata a Venezia e nel Veneto: torna infatti anche quest'anno la "Venice Fashion Week", che ancora una volta propone un doppio appuntamento a primavera, dal 28 al 30 marzo, e in autunno, con la “Winter Edition” dal 17 al 26 ottobre. Si tratta di un evento sulla cultura della moda, organizzato da Venezia da Vivere in collaborazione con il Comune di Venezia, che porta in città designer e brand made in Italy e internazionali, coniugando glamour e sostenibilità. Un appuntamento che mai come quest'anno punterà sulla creatività sostenibile e sulle donne: saranno 35 in tutto, con 16 eventi in 14 luoghi esclusivi differenti della città.

La rassegna

Una rassegna di moda ampia e variegata, che comprende sfilate, convegni, mostre e cocktail in palazzi, hotel, gallerie e atelier, ma anche in botteghe artigiane, boutique e campi, perché vuole contribuire a far riscoprire luoghi meno noti della città. Martedì 27 marzo si apriranno le danze con la presentazione del libro Il sentiero del diavolo di Eugenia Rico, che introdurrà il tema cardine dell'edizione, ovvero la creatività delle donne. Da giovedì 28 in poi, invece, ci sarà un continuo susseguirsi di stiliste, designer, imprenditrici e artiste.

Rilanciare l'artigianato e la creatività

«Il nostro progetto - ha spiegato Lorenzo Cinotti di Venezia Da Vivere - si pone lo scopo di rilanciare l'artigianato locale, che continua a trasformarsi. Ci interessa sostenere i giovani designer veneziani, visti come imprenditori creativi che portano un indotto economico. Lavoriamo anche sulla sostenibilità, con il supporto alle eccellenze venete e veneziane». «Venezia è piena di donne creative - ha poi continuato Laura Scarpa di Venezia Da Vivere - Ne abbiamo selezionate una trentina, donne che stanno presentando progetti di artigianato e di moda creativa. Uno dei nostri obiettivi è quello di portare a Venezia un grande evento sulla sostenibilità della moda».

L'importanza di far rete

«In qualità di assessore al Turismo - ha spiegato Paola Mar - collaboro a questo evento fin da quando si è insediata la giunta. L'ho visto crescere e sdoppiarsi e, come sempre quando un evento si ingrandisce, è un buon segno: vuol dire che funziona. Vedere che sono coinvolte tante forme di creatività della città e della regione è importante e fa capire come far rete per offrire prodotti innovativi sia vincente».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento