Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Venezia: picco di acqua alta a 138 centimetri nel pomeriggio. Mose non attivo

Il sistema delle paratoie non si è sollevato, poiché erano stati previsti 13 centimetri in meno

Era previsto per le 15.10 di oggi, martedì 8 dicembre, il picco di marea a 135 centimetri. «Il Mose - fanno sapere dal Comune di Venezia - non è stato attivato», nonostante la marea abbia poi toccato quota 130 centimetri alle 15.10. Alla fine la marea è salita fino a 138 centimetri. Il centro maree, ad un certo punto nel corso della giornata di ieri, aveva addirittura preventivato un picco di 145 centimetri, poi scongiurato.

Intanto ieri sono divampate le polemiche perché in fase sperimentale le barriere dovrebbero sollevarsi a 130 centimetri, come deciso dal commissario straordinario per il Mose Episabetta Spitz. Ma lo scarto tra la previsione a 125 e poi quella più alta, non avrebbe dato il tempo di mettere in funzione il sistema. Ora ci si chiede perché una previsione distante dalla realtà, mentre il precedenza tutto aveva funzionato mettendo al riparo la città. 

Schermata 2020-12-08 alle 15.34.48-2

La situazione meteorologica è in continua evoluzione: la giornata sarà caratterizzata da piogge intense in tutto il territorio come nei giorni precedenti. Già nel fine settimana, il maltempo ha provocato ingenti danni in tutta la provincia: tra allagamenti che sono stati registrati e mareggiate che hanno colpito e devastato il litorale, finendo per «mangiarsi» decine di migliaia di metri cubi di sabbia. Anche per i prossimi giorni sono previste condizioni meteo favorevoli al fenomeno dell'acqua alta. 

Sul versante della terraferma martedì pomeriggio il fiume Livenza è ingrossato e in piena. Chiuso al traffico in via precauzionale il ponte delle Bilance a Caorle.  Sul posto i tecnici e i volontari della Protezione Civile.

Schermata 2020-12-08 alle 15.50.32-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia: picco di acqua alta a 138 centimetri nel pomeriggio. Mose non attivo

VeneziaToday è in caricamento