Traffico, weekend da bollino nero: cinque tamponamenti, disagi e code

Circolazione congestionata in autostrada. Le previsioni per la giornata di sabato

Una serie di micro tamponamenti, avvenuti nell’arco di un’ora, tra le 14 e le 15, ha creato difficoltà al traffico sull’autostrada A4 in direzione Trieste. Fortunatamente non si registrano feriti, ma gli incidenti – cinque in totale, due tra il Terraglio e il casello di Meolo, e tre fra Latisana e il nodo di Palmanova – hanno congestionato la circolazione, tant’è che alle 16 su tutto il tratto compreso fra San Donà di Piave e nodo di Palmanova c'erano sono lunghe code. Numerosi turisti e pendolari hanno quindi optato per uscire dall’autostrada ai caselli di San Donà di Piave, San Stino di Livenza e Cessalto dove i piazzali si sono più volte riempiti nell’arco del primo pomeriggio.

Bollino nero

Il primo giorno dei due da bollino nero sulla rete autostradale gestita da Autovie è stato caratterizzato fin dalle prime ore del mattino da code a tratti tra il Terraglio e il bivio A4/A57; tra Meolo e il nodo di Palmanova in direzione Trieste. In direzione opposta le code a tratti da Latisana a San Stino. A peggiorare le cose è stato soprattutto il forte temporale che si è abbattuto tra Veneto e Friuli Venezia Giulia poco dopo le 10.

Previsioni per sabato

Per le prossime ore i flussi sono destinati a crescere, tant’è che il divieto di transito per i mezzi pesanti – di solito in vigore il sabato e la domenica – è stato esteso anche al venerdì, a partire dalle ore 16. Per sabato 3 agosto, giornata che dovrebbe iniziare all’insegna del bel tempo, Autovie prevede sulla A4 in direzione Trieste traffico molto intenso con il rischio di lunghe code in particolare alla barriera di Lisert, in uscita. In caso di incolonnamenti superiori ai 6 chilometri Autovie Venete reindirizzerà il traffico sulla A34, Villesse – Gorizia. Piazzali dei caselli pieni per tutta la giornata e possibilità di forti rallentamenti a Latisana, San Donà di Piave e San Stino. A prendere d’assalto il litorale saranno, infatti, anche i vacanzieri provenienti da Austria e Germania che transiteranno lungo la A23 Tarvisio – Palmanova per poi proseguire o verso le spiagge friulane e veneto o verso la Slovenia e la Croazia. Non sono quindi escluse code a fisarmonica sulla A23 in direzione nodo di Palmanova. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento