Progetto Grevislin per la riqualificazione del Fiume Livenza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

La Regione del Veneto presenta le azioni che verranno messe in atto con il progetto Interreg GREVISLIN: in particolare la Regione realizzerà lungo gli argini del fiume Livenza nel comune di Torre di Mosto interventi per il miglioramento dell'ambiente grazie all’estirpazione della specie aliena di arbusto infestante l’Amorpha fruticose e la piantumazione di alberi e arbusti di quercia, olmi e frassini. I lavori porteranno al ripristino delle condizioni ambientali riconducibili alla tipologia di Habitat potenziale “Foreste miste riparie di grandi fiumi a Quercus robur, Ulmus laevis e Ulmus minor, Fraxinus excelsior o Fraxinus angustifolia (Ulmenion minoris)”.

La Regione del Veneto è partner nel progetto strategico GREVISLIN, progetto Interreg V-A Italia-Slovenia 2014-2020 co-finanziato dal Fondo Europeo di sviluppo regionale, che ha come obiettivo la protezione e la promozione delle risorse naturali attraverso lo sviluppo di infrastrutture verdi e la gestione sostenibile delle acque lungo i fiumi Vipacco, Isonzo e del basso corso del Livenza. La peculiarità di questo progetto, iniziato a novembre 2018, risiede nel fatto che il progetto prevede una pianificazione strategica transfrontaliera a lungo termine per migliorare la gestione dei servizi ecosistemi e ripristinare la biodiversità attraverso la realizzazione di infrastrutture verdi lungo i fiumi e le aree della rete NATURA 2000.

L’obiettivo sarà raggiunto con la preparazione di un piano a sviluppo transfrontaliero per le infrastrutture verdi, supportato dal monitoraggio dello stato delle acque e l'identificazione di buone prassi agricole, tutte attività che dovranno determinare consapevolezza sia nelle comunità locali che nei visitatori delle aree protette. Al progetto partecipano 14 partner provenienti dal Friuli-Venezia Giulia, Slovenia e Veneto. Fra i partner veneti la U.O strategia regionale Biodiversità e parchi della Direzione Turismo è coinvolta nell’attuazione delle attività pilota del progetto con un finanziamento di 431.000,00 € su un budget complessivo di 2.940.032,53€.

La Regione del Veneto parteciperà alla redazione del piano di lungo termine delle infrastrutture verdi finalizzato al miglioramento degli ecosistemi lungo i fiumi Isonzo, Vipacco e Livenza, con particolare attenzione alla fauna ittica autoctona. A tal fine per l’area oggetto di studio nel territorio veneto saranno svolte due attività pilota: la determinazione dell’indice di funzionalità fluviale del Livenza e di due suoi affluenti il fiume Lia e il fiume Monticano e la determinazione delle comunità ittiche ivi presenti ponendo attenzione alle specie alloctone invasive.

Al termine del progetto, previsto per novembre 2021, tutte le attività garantiranno un miglioramento dei risultati nella gestione delle aree protette e contribuirà alla protezione dell'ambiente potenziando lo sviluppo di un turismo sostenibile creando nuovi posti di lavoro verdi e agevolando così la crescita economica dell'area.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento