Attualità Lido

Avviato il progetto di riqualificazione dell’ex ospedale al Mare del Lido

La riconversione dell’area avverrà secondo un masterplan ispirato ai risultati del concorso di progettazione a inviti indetto da Cassa depositi e prestiti

Ospedale al Mare

È stato avviato il progetto di riqualificazione dell'ex ospedale al Mare del Lido, frutto della collaborazione tra Regione Veneto, Comune di Venezia e Cassa depositi e prestiti. La prima iniziativa consiste nel recupero del complesso dell'ex ospedale, che è destinato a ospitare un albergo gestito dal gruppo TH Resorts e un resort gestito da Club Med per un totale di 525 camere, con un investimento di 132 milioni di euro, dei quali 9 di oneri di urbanizzazione, interamente sostenuto dal gruppo Cdp.

Masterplan

L’investimento avrà ricadute economiche sul territorio, attraverso impatti indiretti e indotti, stimabili in circa 77 milioni di euro. Una volta che le strutture saranno a regime, si stima un giro di affari di 14 milioni di euro l’anno e un impatto occupazionale di 500 nuovi posti di lavoro. Il recupero e la riconversione dell’area avverranno secondo un masterplan ispirato ai risultati del concorso di progettazione a inviti, indetto da Cdp Investimenti Sgr (proprietaria dell’area dal 2013). Gli elaborati del progetto vincitore sono stati presentati martedì. Il masterplan verrà presentato alle autorità per completare il processo urbanistico. I due studi invitati al concorso, che hanno già lavorato ai resort Club Med di Cefalù e Caprera, sono stati Marco Piva e King&Roselli architetti.

Italian Hotel School

La seconda iniziativa prevede la creazione, all’interno del complesso, di “The Italian Hotel School”, una struttura pensata per formare profili professionali in collaborazione con le imprese del settore turistico, iniziando proprio dai resort che sorgeranno in loco. «Quando si parla del Lido di Venezia – ha detto l’assessore al turismo della Regione del Veneto, Federico Caner – facendo riferimento a un’ormai lontana stagione in cui veniva considerata una delle più ambite località balneari a livello internazionale, la si definisce “l’ex isola d’oro”. Credo che l’obiettivo, sicuramente ambizioso, sia quello di cancellare la preposizione ‘ex’ con la rivitalizzazione di un contesto che deve essere riqualificato senza snaturarlo. Sanità e turismo formano un binomio sul quale come Regione stiamo puntando».

Ospitalità

«Ribadiamo il nostro impegno per supportare un settore strategico per il Paese come quello turistico - ha dichiarato Fabrizio Palermo, amministratore di Cdp - Il nostro sforzo si articola lungo diverse linee di attività: valorizzazione immobiliare, partecipazione nel capitale di principali operatori del settore, supporto alle infrastrutture turistiche, strumenti finanziari a sostegno delle imprese e avvio di iniziative dedicate alla formazione specialistica». «Sono convinto che il turismo abbia bisogno di un modello industriale di sviluppo per competere con l’Europa e il resto del mondo - ha dichiarato Graziano Debellini, presidente di TH Resorts -. Per questa ragione siamo impegnati in prima linea, con grandi partner, per realizzare questo importante progetto di formazione per i futuri professionisti del settore dell’hospitality».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avviato il progetto di riqualificazione dell’ex ospedale al Mare del Lido

VeneziaToday è in caricamento