rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Attualità Tessera

Protocollo di legalità per la bretella ferroviaria di collegamento con l'aeroporto

Firmato martedì tra Prefettura di Venezia, Rete ferroviaria italiana e sindacati per prevenire e contrastare le infiltrazioni criminali

Firmato il Protocollo di legalità tra la Prefettura di Venezia, Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs italiane) e le organizzazioni sindacali per gli interventi relativi al collegamento ferroviario con l’aeroporto Marco Polo di Venezia, con lo scopo di prevenire e contrastare le infiltrazioni della criminalità organizzata in materia di appalti, servizi e forniture pubbliche.

Il progetto di Rfi è finalizzato ad incentivare il trasporto su ferro dei passeggeri diretti all’aeroporto di Venezia, e si inserisce nella strategia di potenziamento dei collegamenti ferroviari con gli aeroporti e di rilancio del turismo. L'accordo prevede la collaborazione tra Prefettura e Rfi per vigilare sul pieno rispetto della legalità nei contratti pubblici, sviluppando, in aggiunta agli standard richiesti dalla normativa, altre forme di controllo, scambio di informazioni e trasparenza.

I documenti sottoscritti riguarderanno tutta la filiera delle imprese impegnate nella realizzazione delle opere. L’attività rientra fra le iniziative intraprese dal Gruppo Fs per tutelare opere e servizi pubblici da ogni tentativo di infiltrazione da parte della criminalità organizzata. L’investimento complessivo dell’opera è di circa 644 milioni di euro, finanziati anche con i fondi dell Pnrr. Il progetto fa parte del pacchetto degli interventi previsti per le Olimpiadi Milano-Cortina 2026.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protocollo di legalità per la bretella ferroviaria di collegamento con l'aeroporto

VeneziaToday è in caricamento