Arpav promuove mare e laghi: buona la qualità delle acque di balneazione

Tutte idonee, anche nell'ultima rilevazione, le spiagge veneziane sull'Adriatico: San Michele al Tagliamento, Carole, Eraclea, Jesolo, Chioggia e Venezia

Spiaggia Bibione, archivio

Ci si può bagnare in mare e sui laghi con tranquillità: Arpav ha confermato, nell'ultima indagine compiuta dal 22 al 24 luglio, la piena idoneità di tutte le acque di balneazione.

Le campagne

Le spiagge della costa veneziana, da Bibione a Chioggia, sono sicure, come del resto tutte le 174 acque di balneazione che compongono la rete regionale di monitoraggio della qualità, in Veneto, per l’anno in corso, distribuite su 149 chilometri di costa. La prossima campagna di controllo sarà eseguita tra il 19 e il 21 agosto. I risultati delle analisi sono disponibili nella sezione dedicata del sito di Arpa Veneto e nel portale acque di balneazione del ministero della Salute. 

Il controllo

Su ogni punto di balneazione, durante il periodo di campionamento, sono previsti dei controlli con una frequenza non superiore a un mese (controlli "ordinari"). In caso di esito sfavorevole di un'analisi è prevista la chiusura del sito di balneazione e l'effettuazione di ulteriori controlli fino al riscontro di un esito di analisi positivo che permetta la riapertura del sito.

Parametri

Il decreto ministeriale del 2008 e quello attuativo prevedono su ogni punto di prelievo rilevazioni di parametri ambientali (temperatura aria, temperatura acqua, vento corrente, onde, ecc.), ispezioni di natura visiva (residui bituminosi, vetro, plastica, gomme, altri rifiuti) e prelievi di campioni di acqua per l'analisi batteriologica in laboratorio (Escherichia coli ed Enterococchi intestinali).

Campioni

Per il 2019 sono previsti 1044 campioni per un totale di 2088 analisi, senza contare gli eventuali campioni aggiuntivi effettuati in caso di riscontro di campioni anomali per verificare la persistenza o meno del fenomeno inquinante e identificarne le eventuali cause. L’ultima campagna (la terza), effettuata dal 24 al 26 giugno, ha dato esiti favorevoli. 

Acque "eccellenti"

Alla fine del 2018 sono stati elaborati i dati dei controlli dei quattro anni precedenti per la valutazione dell’idoneità 2019, in Veneto. Il risultato è che 173 acque su 174 sono risultate di qualità "eccellente" (171 punti pari al 98.8% del totale) o "buona" (2 punti pari al 1.2% del totale) e pertanto idonee per l’inizio della stagione balneare 2019. Analoga considerazione vale per la percentuale di singoli campioni favorevoli che su base annua si attesta intorno al 99%, sia per la costa adriatica regionale che per l’insieme delle acque di balneazione del Veneto.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento