Querini Sampalia: riattivati alcuni servizi al pubblico

A partire da martedì 5 maggio 2020 è possibile l’iscrizione online e, solo su prenotazione, il prestito di libri e la fornitura di documenti in copia digitale

La biblioteca della Fondazione Querini Stampalia riattiva alcuni servizi al pubblico da martedì 5 maggio. A partire da domani, infatti, sarà possibile iscriversi alla biblioteca online e, solo su prenotazione, il prestito di libri e la fornitura di documenti in copia digitale. Saranno ammessi al prestito, oltre ai materiali consueti come risultano dal catalogo online, anche volumi di altre sezioni, inclusa la consultazione a scaffale aperto in alcuni limitati casi. Sono esclusi, invece, periodici e opere in più volumi.

Come richiedere il prestito

Tutte le comunicazioni per il prestito vanno inviate all'indirizzo mail biblioteca@querinistampalia.org e le richieste, giunte entro le ore 13.00, verranno rese disponibili dal giorno successivo (il lunedì successivo per le richieste giunte entro le ore 13 del venerdì). Il ritiro dei volumi, come la riconsegna, avverrà dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 17.00, in un momento preferibilmente concordato, in modo da evitare assembramenti.

Per gli iscritti alla biblioteca sarà garantita gratuitamente la fornitura di documenti in copia digitale, da considerare sostitutiva della consultazione in sede, non possibile in questo momento. Particolare attenzione sarà posta alle esigenze di laureandi e ricercatori e per le richieste provenienti da utenti non iscritti in precedenza alla biblioteca e per i materiali rari e antichi il servizio continua con tariffe e modalità consuete.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(La riproduzione delle copie digitali avviene nel rispetto della normativa vigente, inclusi i limiti al numero di pagine  - non più del 15% del volume - fatte salve le eccezioni consentite dalle norme).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carte false per mantenere in famiglia la licenza di taxi acqueo: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento