Alla scoperta della laguna: dal Lazzaretto Vecchio al piroscafo inabissato alla Giudecca

Questi alcuni temi della rassegna di archeologia in collaborazione con il Polo Museale del Veneto, la Soprintendenza e il Comune che riparte giovedì 14 marzo

Foto: Lazzaretto Vecchio

Torna la “Rassegna di Archeologia” organizzata dalla sede veneziana dell’Archeoclub d’Italia, in collaborazione con il Polo Museale del Veneto e la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna, alla Fondazione Scientifica Querini Stampalia. Giovedì 14 marzo, Giornata Nazionale del Paesaggio, il primo incontro.

Il piroscafo Santo Spiridione

Daniele Ferrara, direttore del Polo Museale del Veneto, parlerà del “Paesaggio lagunare come spazio simbolico”, Nicoletta Giordani, direttrice del museo, interverrà su “Le forme della laguna dal mito alle evidenze archeologiche”, l’architetto Giulia Passante presenterà “Il masterplan dell’isola del Lazzaretto Vecchio”. Le testimonianze epigrafiche del Lazzaretto Vecchio (dalla recente pubblicazione a una nuova affascinante scoperta, 21 marzo), il mosaico a Venezia (28 marzo) e il naufragio del piroscafo Santo Spiridione che esattamente cent’anni fa si inabissò nel canale della Giudecca (4 aprile).

Lazzaretto Vecchio

La rassegna di quest'anno è dedicata innanzitutto al Museo Archeologico Nazionale della Laguna di Venezia, cioè al progetto espositivo che sta prendendo forma per l’isola del Lazzaretto Vecchio a cura del Polo Museale del Veneto. In questi cinque anni oltre quindicimila visitatori hanno potuto cominciare a fruire degli spazi monumentali dell’isola.

Un museo dei reperti della laguna

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’intento del Mibac, attraverso il Polo Museale, è quello di realizzare finalmente un museo che racconti la storia di Venezia e della laguna, un centro espositivo dotato delle più moderne tecnologie con iniziative culturali, didattiche e attività di ricerca, dove presentare caratteristiche e trasformazioni di questa città unica al mondo, partendo dagli importanti materiali ritrovati in laguna e ora conservati nei depositi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coppia di turisti aggredita e picchiata da una baby gang a Campo Santa Margherita

  • Vishing, la truffa che "svuota" il conto corrente: tre denunce

  • Un festival del cicchetto a Mestre: «Tradizione gastronomica, offerta turistica di qualità»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento