menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giovanni Giol, presidente del conservatorio Benedetto Marcello

Giovanni Giol, presidente del conservatorio Benedetto Marcello

Presidenti e direttori pubblicano i loro redditi: ecco chi guadagna di più a Venezia

Dichiarazioni del 2017 riferite alle entrate registrate l'anno precedente

Grandi responsabilità, lauti stipendi. Con differenze anche notevoli, però, tra i vari enti. La prefettura di Venezia ha diffuso, come previsto dalla legge, le dichiarazioni dei redditi percepiti da presidenti e direttori degli enti pubblici e società a partecipazione pubblica. Si tratta delle dichiarazioni del 2017, dunque relative ai compensi accumulati nel 2016. Ovviamente non riguardano solo i salari relativi alle cariche pubbliche ricoperte, ma anche altri eventuali introiti per incarichi privati. Si scopre quindi che, nella lista, il più ricco a Venezia risulta essere di gran lunga Giovanni Giol, presidente del conservatorio Benedetto Marcello, il quale ha dichiarato la bellezza di oltre 1,8 milioni di euro e un fabbricato di proprietà nel comune di Venezia. Più in basso nella "classifica" Angelo Mariani, vicepresidente di Unioncamere Veneto, (213mila euro), Maurizio Milan, presidente dell'aeroporto Nicelli del Lido (195mila euro) e Cristiano Chiarot, ex sovrintendente della Fondazione Teatro La Fenice (180mila euro).

In basso ci sono a pari merito Pino Musolino (oggi presidente dell'Autorità portuale) e Leandro Comacchio, presidente di Arteven, che per il 2016 hanno dichiarato 33mila euro, mentre Luisa Serato, presidente di Cav (concessioni autostradali venete) ha guadagnato poco più di 47mila euro. Altri titolari "veneziani" di incarichi che compaiono nella lista sono Gian Angelo Bellati, segretario Unioncamere Veneto, con 170mila euro; Pierluca Donin, direttore di Arteven, con 109mila; Roberto Crosta, segretario della Camera di Commercio, con 172mila euro; Andrea Erri, direttore della Fondazione La Fenice, con quasi 82mila euro; Fortunato Ortombina, sovrintendente della stessa Fondazione, con 161mila euro. Infine Franco Rossi, direttore del conservatorio: nel 2016 ha guadagnato quasi 73mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento