Edilizia pubblica, entro il 31 ottobre gli inquilini devono dichiarare di possedere i requisiti

In base all'entrata in vigore della legge regionale del 2017 il Comune di Venezia ha l'obbligo di verificare il permanere delle prerogative per l'assegnazione della residenza

Edilizia pubblica: entro il 31 ottobre gli inquilini devono autocertificare il possesso dei requisiti per il diritto all'assegnazione dell'alloggio. 

Modulo

In questi giorni Insula ha inviato agli interessati un modulo per l’autodichiarazione. Con l’entrata in vigore della nuova Legge regionale del novembre 2017 in materia di edilizia residenziale pubblica, e a seguito della deliberazione della giunta regionale del luglio 2018, è stato infatti imposto al Comune di Venezia di verificare il permanere dei requisiti di tutti gli inquilini.

Il modulo dovrà essere compilato, sottoscritto, e trasmesso a Insula (corredato di fotocopia di documento di identità valido), entro il 31 ottobre 2018. Lo si potrà poi inviare via email a requisiti@insula.it, oppure con posta certificata a segreteria.insula@pec.it, con lettera semplice o raccomandata a Insula Spa – Santa Croce 489 – 30135 Venezia, oppure consegnarlo a mano allo sportello Urp, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12.

Il sito

Il modulo può anche essere scaricato dal sito di Insula nella sezione “modulistica”: https://www.insula.it/images/pdf/resource/moduliresidenzapdf/autodichiarazionerequisiti.pdf

Isee

Oltre alla compilazione del modulo di autodichiarazione la nuova normativa prevede la richiesta della dichiarazione Isee (la scadenza era fissata allo scorso 31 luglio) per riscontrare il permanere dei requisiti per l’assegnazione dell’alloggio e per determinare il canone dell’anno 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento