menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sarà restaurato l'antico gonfalone comunale di Spinea

Coinvolte associazioni e realtà cittadine. Il promotore Claudio Tessari: «Conservare a futura memoria un oggetto storico»

L’antico gonfalone del Comune di Spinea sarà restaurato. A promuovere l’iniziativa il presidente del Consiglio comunale, nonché ex sindaco, Claudio Tessari. Il gonfalone risale con ogni probabilità all’immediato dopoguerra ed era conservato nell’ufficio del Sindaco. «Lo stendardo, in tessuto gros de tour di seta azzurra e avorio, ha uno stato di conservazione compromesso – spiega Tessari - ma questo non impedisce un lavoro di restauro che consenta, da un lato di preservare al massimo l’autenticità del manufatto e dall’altra di conservare a futura memoria un oggetto storico il cui rischio di perderlo definitivamente non è remoto». A coordinare tutte le azioni utili per la buona riuscita del progetto sarà l'Associazione Amici dei Presepi Spinea.

Dettagli

«Il lavoro di restauro – aggiunge Tessari - sarà eseguito dalla dottoressa Raffaella Prodomo, una valida ed esperta professionista e grande appassionata del recupero di tessuti antichi. Il preventivo per la pulizia e tutte le complesse operazioni di restauro ammonta a circa 4000 euro. Già alcune associazioni hanno aderito a questo progetto e per questo le ringrazio fin d’ora. Sono quelle associazioni che durante le loro manifestazioni annuali spesso chiedono la presenza del gonfalone come simbolo di partecipazione di un’intera comunità alle loro attività. Potranno contribuire anche con una cifra modesta». «Accanto al recupero di questo manufatto così importante, è stata proposta anche una ricerca storica con documenti presenti nell’Archivio comunale e la pubblicazione di un quaderno che illustrerà la ricerca e testimonierà le varie fasi del recupero. Gli aderenti saranno menzionati nella pubblicazione e il loro nome comparirà in una pergamena che sarà posta nella teca che conserverà il Gonfalone restaurato nella sala consiliare del Comune Stiamo vivendo un momento particolare dovuto al Covid-19 – conclude Tessari - e proprio in virtù delle sofferenze patite ho proposto questa iniziativa, consapevole che la cultura possa riportare un po’ di serenità e di speranza». Il Comune di Spinea da parte sua interverrà economicamente, qualora necessario, a completamento del cofinanziamento dell'iniziativa prevista. Seguirà il progetto il settore Scuola e Cultura per tutti gli adempimenti necessari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento