menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Inaugurazione dell'ex Macello a Cavarzere

Inaugurazione dell'ex Macello a Cavarzere

Inaugurazione dell'ex Macello a Cavarzere, ecco i lavori realizzati

La cerimonia giovedì. Per il restauro conservativo dell'ex Monta Equina l'amministrazione ha impiegato 900 mila euro di fondi ministeriali e 90 mila derivanti dalla finanziaria del 2020

Il Comune di Cavarzere ha inaugurato giovedì scorso la riapertura dell'ex Macello. Sono stati completati i lavori di restauro conservativo dell'ex Monta Equina e del muro di cinta in mattoni che delimita il cortile sul lato di via Marconi. Opere per le quali l'amministrazione ha impiegato 900.000,00 euro finanziati con fondi ministeriali e 90.000,00 derivanti dalla finanziaria del 2020.

L'immobile, sottoposto a vincolo monumentale, espressione dell'archeologia industriale dei primi del '900, è stato oggetto di una riqualificazione che ha riguardato anche il contesto urbano in cui è inserito, fino a oggi degradato e in decadimento. Sono stati ripristinati i box situati lungo la parete sud-est dell’edificio, un tempo adibiti al ricovero degli animali, destinati a sale espositive o uffici e collegati da un lungo corridoio che dà sull'accesso principale di via Marconi. Sempre al piano terra sono stati ricavati tre servizi igienici. Il progetto ha previsto la realizzazione di due nuovi locali al primo piano con una scala ricavata all’ingresso principale: saranno destinati a sale riunioni e uffici dotati, anche in questo caso, di un nuovo servizio igienico.

Il manufatto storico, di cui è stata migliorata la capacità di resistenza sismica, ha mantenuto, dopo il recupero, la copertura lignea esistente e risanata, le porte interne, i cancelli di chiusura dei box e tutte le murature portanti e gli elementi decorativi originali. Dal punto di vista impiantistico è stato realizzato integralmente l'impianto elettrico, di illuminazione degli interni ed esterni, della linea dati e telefonia, l'allarme antincendio, antintrusione, l'idrico-sanitario, la climatizzazione invernale ed estiva. È stato infine installato un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica con pannelli posizionati sulla copertura del manufatto. Restaurato risulta, per quasi tutta l'estensione originaria, il muro di cinta a delimitazione dell'area del cortile della ex Monta Equina, la cui stabilità risultava compromessa. Sono ancora in corso lavori di sistemazione e piantumazione dell'area a verde davanti all'ingresso di via Marconi, delimitata dal percorso pedonale pavimentato di nuova costruzione, di realizzazione dell'area a parcheggio e dei percorsi di collegamento dietro agli immobili comunali, con accesso da via Togliatti, di allestimento del cortile esterno con panchine, cestini e giochi per l'infanzia ed infine di asfaltatura del tratto stradale di accesso in via Marconi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento