menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Fondaco del Megio si rifà il look: restauro da 750mila euro per la scuola media Manzoni

I lavori generalizzati di miglioramento sismico e ai contro soffitti nella scuola di Santa Croce saranno effettuati nel corso dell'estate, per evitare l'interruzione delle lezioni

Pioggia di soldi per la scuola Manzoni a Santa Croce. La Giunta comunale ha approvato, infatti, il progetto definitivo degli interventi per il conseguimento dell’idoneità statica e l’adeguamento igienico sanitario della Scuola Primaria Manzoni a Venezia. In tutto 750mila euro per i lavori di restauro.

L'edificio

L’edificio conosciuto come il Fondaco del Megio, fu eretto intorno al XIII secolo per essere utilizzato come magazzino per il sale e, in seguito, per lo stoccaggio dei cereali. Nel tempo ha subìto grandi rimaneggiamenti fino agli anni ‘20 del Novecento quando, acquisito dal Comune di Venezia, venne trasformato in scuola. Operazione che portò alla completa demolizione della parte interna, mantenendo inalterate solo le murature storiche della facciata lato Canal Grande e sul rio del Megio.

Il programma di interventi

"Il progetto redatto da Insula - spiega l'assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto - prevede di eseguire, dopo un’attenta indagine sugli elementi strutturali dell’edificio, interventi generalizzati di miglioramento sismico, la verifica dei controsoffitti e la portata dei solai intervenendo con un loro eventuale consolidamento, la creazione di un giunto strutturale tra il corpo di fabbrica e il vano scala, il ripristino delle fessurazioni con garzature dell’intonaco sui muri non portanti del corpo Nord. Tutti interventi che si realizzeranno nel periodo estivo approfittando dell’interruzione delle lezioni così da non creare disagi all’attività didattica".

Investimento da 750mila euro

Previsto anche il restauro del muro storico del lato giardino e quello di una porzione di copertura mai restaurata prima. Nello specifico si interverrà sulle due falde più alte con rimaneggiamento dei coppi e messa in opera di guaina impermeabilizzante. "Lavori per un totale di 750mila euro - ha continuato Zaccariotto - che andiamo a destinare a una scuola che, pur essendo in condizioni di sicurezza, necessita del certificato di idoneità statica e dell’analisi di vulnerabilità sismica. Da quando ci siamo insediati - ha quindi concluso l’assessore - il sindaco Luigi Brugnaro ha lavorato per fare in modo che i luoghi dell’istruzione, quali le scuole, della cultura come i musei e dello sport, le palestre e i campi da gioco, venissero dotati di tutte le certificazioni di sicurezza possibili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento