Restyling per la terapia intensiva di San Donà di Piave

Investimento di 100 milioni di euro per migliorare il reparto di rianimazione dell'ospedale

Restyling per la terapia intensiva di San Donà di Piave

Appena ultimati i lavori di restyling della terapia intensiva dell'ospedale di San Donà di Piave. Sono stati investiti 100 mila euro per migliorare l'ambiente di lavoro, la privacy dei pazienti e l'informatizzazione del reparto grazie all'acquisto di nuovi computer e di un collegamento telematico per il monitoraggio in tempo reale dei parametri vitali dei pazienti ricoverati nell’omologa struttura all’ospedale di Portogruaro. Anche le cartelle cliniche dei pazienti sono digitalizzate. 

«Il motivo principale che ci ha portato al rifacimento di questo reparto ad alta intensità di cure è la  ricerca di una maggiore umanizzazione del servizio, sia a favore dei pazienti che dei loro familiari – spiega il direttore generale dell’Ulss4, Carlo Bramezza - . Abbiamo dato quindi particolare attenzione nell’assicurare la privacy del paziente, anche durante le visite dei familiari. Ciascun letto è “protetto” con apposite barriere divisorie amovibili, il personale del reparto può contare su un nuovo bancone operativo che garantisce un migliore isolamento tra area informatica e quella delle cure intensive, e una maggiore ergonomicità».  

«Un restyling assolutamente necessario – aggiunge il direttore della terapia intensiva, dottor Toffoletto - che ci ha permesso di migliorare l’ambito ambientale/lavorativo in modo tale da garantire una degenza che possa venire incontro più possibile alle esigenze dei pazienti e allo stare insieme ai propri cari». 

La terapia intensiva di San Donà di Piave è stata tra le prime in Veneto a consentire un orario prolungato di visita per i familiari dei pazienti; l’accesso al reparto è possibile tutti i giorni dalle ore 14 alle ore 20, in casi particolari anche nel resto della giornata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ragazzo di 25 anni si è sparato e ucciso in una palestra di Marghera

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Il Mose evita l'acqua alta a Venezia. Venerdì previsti altri 130 centimetri

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento