Attualità

Rfi ha completato il rinnovo della linea elettrica sul ponte della Libertà

Lavori durati dieci mesi con l'impiego di una ventina di operai ogni notte. Investimento da 7,6 milioni di euro

È stata completamente rinnovata la linea di alimentazione elettrica dei treni sul ponte della Libertà fra le stazioni di Mestre e Venezia Santa Lucia. I lavori, curati da Rete ferroviaria italia (Gruppo FS Italiane) hanno interessato entrambi i ponti ferroviari translagunari, dove corrono i quattro binari che uniscono Venezia alla terraferma, per una lunghezza di circa 2,5 chilometri.

Una struttura a misura di laguna

Diversamente dal normale, in questa circostanza si è scelto di realizzare una struttura unica, leggera e il più lontana possibile dall’acqua, per evitare l’aggressione degli agenti atmosferici della laguna. Al posto dell’acciaio zincato normalmente impiegato, è stato utilizzato un acciaio inox particolare per costruire i 50 portali formati da angolari e costituiti da un pilone a ‘V’ e da una trave che serve i 4 binari. La configurazione, tra l'altro, è stata elaborata in accordo con la Soprintendenza. Sono stati utilizzati 230mila chilogrammi di acciaio (86mila per i piloni, 100mila per le travi, 44mila per gli attrezzaggi) e gettati complessivamente mille metri cubi di calcestruzzo. I lavori hanno impiegato più di 20 persone - per un totale di 35mila ore lavorative - in un periodo di dieci mesi. L'investimento complessivo di Rfi è di 7,6 milioni di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rfi ha completato il rinnovo della linea elettrica sul ponte della Libertà

VeneziaToday è in caricamento