I beni FAI del Veneto tornano aperti ma solo su prenotazione

Dal 22 marzo saranno di nuovo fruibili al pubblico Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia, il negozio Olivetti in Piazza San Marco e Casa Bortoli a Venezia

Casa Bortoli, Venezia - Foto Martina Vanzo FAI

Il Fondo Ambientale Italiano (FAI) riapre i suoi beni al pubbico su tutto il territorio nazionale. A partire dal 22 maggio, molti luoghi storici, artistici e paesaggistici della fondazione saranno di nuovo aperti per visite libere o guidate esclusivamente su prenotazione. 

In Veneto riaprirà le porte la cinquecentesca Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia (PD), che spicca su un poggio dei Colli Euganei tra il verde della campagna. La dimora offrirà la possibilità di godere di momenti di relax all’aperto, nelle logge panoramiche, nel brolo, nei filari della vigna o nel frutteto. Si potranno, inoltre, percorrere le sale affrescate dal pittore fiammingo Lambert Sustris.

In Piazza San Marco tornerà visitabile il negozio Olivetti, progettato da Carlo Scarpa nel 1958 su incarico di Adriano Olivetti: un’opera che coniuga modernità e tradizione veneziana, dando vita a “uno dei più limpidi capolavori dell’architettura contemporanea", secondo la definizione del critico Carlo Ludovico Ragghianti.

Sempre a Venezia riaprirà Casa Bortoli, un appartamento signorile in un palazzo storico, Ca' Contarini, affacciato sul Canal Grande e con vista sulla basilica di Santa Maria della Salute.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le novità sulle visite

Con la ricevuta di acquisto del biglietto i visitatori riceveranno via mail l’accesso a un sito web dedicato ai contenuti di accompagnamento alla visita. Potranno così consultare già da casa, oppure durante la visita e lungo il percorso (anche tramite QR code in biglietteria), diversi materiali di introduzione e approfondimento: dalle schede descrittive di luoghi e oggetti, a vere e proprie visite guidate con guide d’eccezione, da ascoltare in podcast (da ricordarsi si portare gli auricolari); da brevi racconti video a suggerimenti di itinerari a piedi o in bici nei dintorni del posto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

  • Per Zaia il problema non sono ristoranti e palestre: «Bisognava puntare su assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento