Attualità

Oltre 800 chili di rifiuti raccolti alla Laguna del Mort

Scarpe, bottiglie di vetro e di plastica, lattine, involucri di caramelle, ma anche rifiuti di volume molto ingombrante

Più di 800kg di rifiuti per un totale di 70 sacchi raccolti da 50 volontari. Questo il “bottino” della giornata “Ripuliamo il litorale!” organizzata domenica 23 maggio alla Laguna del Mort dal VeGAL, Agenzia di Sviluppo del Veneto Orientale, in collaborazione con Legambiente Venetorientale e col patrocinio del Comune di Eraclea.

L’iniziativa ha aperto un ciclo di eventi nell’ambito del Progetto Europeo “Engreen”, volto alla valorizzazione e al potenziamento delle infrastrutture verdi. Una giornata di pulizia dell’area protetta e anche un’occasione di educazione ambientale grazie alla guida che ha formato i volontari intercettati in pochi giorni. I volontari si sono ritrovati la mattina presto al parcheggio che conduce alla Laguna del Mort e, armati di cappellini, pettorine gialle, pinze raccogli rifiuti, guanti e sacchi per le immondizie, hanno seguito prima la guida Chiara Baradello lungo il bosco nelle dune che conducono alla laguna, poi hanno iniziato l’opera di pulizia, concentrandosi soprattutto dei camminamenti interni e dove giungono i rifiuti dal mare. Scarpe, bottiglie di vetro e di plastica, lattine, involucri di caramelle, fazzoletti, patatine e altri alimenti, mozziconi di sigarette e oggetti di plastica di vario tipo sono stati raccolti nella mattinata.

Ma anche rifiuti di volume molto ingombrante, tra cui un copertone, un boiler, diverse selle di biciclette e una boa restituita dal mare. Molti dei volontari erano alla loro prima esperienza ma sono stati guidati dai veterani di Legambiente, concludendo con la voglia di diffondere ancora di più la coscienza ambientale per tenere pulite le nostre spiagge.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 800 chili di rifiuti raccolti alla Laguna del Mort

VeneziaToday è in caricamento