Lunedì, 2 Agosto 2021
Attualità

Riforestazione, ok dal ministero dell'Ecologia: 45 mila nuove piante in 5 Comuni

Gli interventi riguarderanno il Bosco di Mestre lungo il fiume Dese, il progetto di forestazione presentato dall'Ipab Luigi Mariutto di Mirano, la Venezia orientale con il bosco diffuso presentato dai Comuni di San Donà di Piave e Concordia Sagittaria, l'imboschimento in ambito vallivo della laguna nord nel comune di Jesolo, presentato da Sair

Foto dal sito della Città metropolitana di Venezia

Con i finanziamenti del ministero della Transizione ecologica 45 mila nuove piante arboree e arbustive popoleranno 5 Comuni della Città metropolitana: Venezia, Jesolo, Concordia Sagittaria, Mirano e San Donà, per un valore complessivo di 1.560.000 euro di progetti. I piani sono stati presentati dalle amministrazioni e dalla Città metropolitana che hanno aderito a un bando indetto dal ministero della Transizione ecologica per interventi di riforestazione urbana in aree di proprietà pubblica e privata. Gli interventi riguarderanno il Bosco di Mestre lungo il fiume Dese, il progetto di forestazione presentato dall'Ipab Luigi Mariutto di Mirano, la Venezia orientale con il bosco diffuso presentato dai Comuni di San Donà di Piave e Concordia Sagittaria, l'imboschimento in ambito vallivo della laguna nord nel comune di Jesolo, presentato da Sair (Azienda agricola valliva di Jesolo).

La Città metropolitana è stata la capofila e ha coordinato con gli uffici del settore urbanistica il lavoro di elaborazione dei progetti e quindi la verifica dei criteri richiesti dal ministero sulla valenza ambientale e sociale, al livello di riqualificazione e di fruibilità delle aree, per qualità dell'aria e della localizzazione nelle zone delle procedure di infrazione comunitaria. Tutte le proposte selezionate son risultate in linea con le strategie individuate dalla Città metropolitana di Venezia di adattamento ai cambiamenti climatici e di resilienza come previsto dal Piano strategico metropolitano e andranno completate nel termine limite di 7 anni.

Mirano “Progetto di forestazione con finalità sociali”

L’area si trova nel territorio del Comune e, nonostante l’intensa urbanizzazione e industrializzazione che caratterizza tutta la pianura veneta, questo territorio mantiene una matrice ambientale caratterizzata da campi coltivati. L’area è delimitata a ovest dalla strada provinciale 35 e dall’esistente Bosco del Parauro, a nord est dal fosso Parauro, e verso sud da coltivi e dal consolidato del centro della città di Mirano e le strutture dell’ospedale. Il progetto trova un punto di forza e un’opportunità nella vicinanza della casa di riposo Ipab Luigi Mariutto. L’intervento avrà un importo totale pari a 353.016,22 euro. 

“Venezia orientale: il bosco diffuso”, San Donà di Piave e Concordia Sagittaria

Verranno interessate complessivamente 17 aree distinte con superfici unitarie non inferiori ai 2.000 metri quadri che coinvolgono i due comuni del Veneto orientale in ambiti territoriali vari, da quello urbano alle aree agricole aperte. Le finalità del progetto prevedono la realizzazione di nuove zone boscate e di infrastrutture “leggere” quali percorsi ciclo-pedonali, panchine e cartellonistica. Importo dei lavori 487.000 euro (In foto sotto e gallery: piantumazioni a San Donà di Piave delle piante ricevute da M9 a cura del Servizio manutentivo).

“Imboschimento Laguna di Venezia nord” a Jesolo

Gli interventi di forestazione, rientrano nella proprietà fondiaria della ditta Sair srl. Si tratta di un fondo inserito nell’ambito vallivo della valle Cavallino e valle Basegia, nella laguna nord. La proprietà è confinante a sud-est con il canale Casson (litorale del Cavallino) a nord-est con la valle Peoceto (Dragojesolo), a sud con il canale Pordelio ed a ovest con il canale d’Arco detto “il fosso”. La finalità del progetto prevede l’impianto di un bosco perenne a carattere naturaliforme e l’avvio di una serie azioni di riassetto ambientale dei terreni emersi di valle Cavallino e valle Basegia. Importo totale 268.786.000 euro.

“Bosco di Mestre, progetto di riforestazione lungo il Dese

L’intervento riguarda la creazione di una nuova area di circa 10 ettari lungo il fiume Dese con la piantumazione di 8.497 alberi e 1.714 arbusti, per un totale complessivo di 10.211 piante nel Comune di Venezia. Il progetto del valore di 470 mila euro, è stato selezionato dal ministero della Transizione ecologica e prevede boschi planiziali “querco-carpineto”.  Nelle aree a bosco verranno messi a dimora 8.497 alberi (Farnia 25%, Carpino bianco 20%, Frassino meridionale 20% e altri tra Acero campestre, Ontano nero, Olmo campestre) e 1.714 arbusti. La scelta delle specie consentirà di valorizzare alcune funzioni del bosco come la produzione di frutti eduli, la possibilità di forme di apicoltura, la creazione di habitat adatti all’avifauna e alla fauna degli ambienti umidi. Importo totale 470.000 euro. 

IMG-20210529-WA0012-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforestazione, ok dal ministero dell'Ecologia: 45 mila nuove piante in 5 Comuni

VeneziaToday è in caricamento